Dl Sostegni bis: in arrivo 14 miliardi di contributi a fondo perduto per le imprese - ItaliaOggi.it

Dl Sostegni bis: in arrivo 14 miliardi di contributi a fondo perduto per le imprese - ItaliaOggi.it
Italia Oggi INTERNO

Il Dl Sostegni bis amplia la platea dei beneficiari giovani (oggi under 35 con un lavoro atipico).

Sono solo alcune delle misure contenute nella bozza del decreto Sostegni Bis che dovrebbe arrivare in settimana sul tavolo del Consiglio dei ministri.

Ma si potrà optare per il calcolo basato sul periodo 1 aprile 2020-31 marzo 2021 in confronto allo stesso periodo 2019-2020.

Il decreto 'Sostegni-bis' allunga la durata del beneficio dopo il tre mesi (marzo, aprile e maggio) già previsti nel primo dl Sostegni

La bozza prevede anche un'estensione dell'esenzione per i canoni non percepiti sui contratti a uso abitativo stipulati prima del 2020 (ora vale solo per lo scorso anno). (Italia Oggi)

Ne parlano anche altri media

Gli altri invece avranno accesso al contributo a fondo perduto alternativo: vediamo come funziona. Contributo a fondo perduto alternativo nel decreto Sostegni bis per chi non aveva già fatto domanda: come funziona? (Money.it)

Sono online il modello e le istruzioni per richiedere il nuovo contributo a fondo perduto previsto dal Dl Sostegni. Il primo consiste nell’aver conseguito nel 2019 ricavi o compensi non superiori a 10 milioni di euro (Gazzetta del Sud)

Come nel caso del precedente contributo un apposito provvedimento delle entrate disciplinerà modalità e termini di presentazione delle domande. Attenzione va prestata al fatto che la relazione illustrativa specifica una aspetto importante, ossia il contributo a fondo perduto di cui al comma 5 dell'art 1 del Sostegni bis in bozza è alternativo a quello spettante ai sensi dei commi da 1 a 4 dello stesso art 1 (Fiscoetasse)

Contributo a fondo perduto decreto Sostegni: chiusura partita IVA dopo la domanda

Si differenzia pertanto dal precedente previsto dal primo decreto Sostegni, per il periodo temporale di riferimento. Attenzione va prestata al fatto che la relazione illustrativa specifica una aspetto importante, ossia il contributo a fondo perduto di cui al comma 5 dell'art 1 del Sostegni bis in bozza è alternativo a quello spettante ai sensi dei commi da 1 a 4 dello stesso art 1 (Fiscoetasse)

Anche se dopo aver presentato domanda di accesso al contributo a fondo perduto di cui al decreto Sostegni, il richiedente dovesse cessare la partita IVA, questi non perderà il diritto a ricevere il contributo stesso. (InvestireOggi.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr