Maltempo in arrivo, la Protezione civile dichiara lo stato di attenzione per le province di Belluno e Treviso

Maltempo in arrivo, la Protezione civile dichiara lo stato di attenzione per le province di Belluno e Treviso
ilgazzettino.it INTERNO

La Protezione civile regionale ha emesso un nuovo avviso di criticità: fino alla mezzanotte di domani, 22 giugno, ha dichiarato lo stato di attenzione per criticità idrogeologica nel bacino idrografico dell’Alto Piave bellunese e del Piave Pedemontano, nelle province di Treviso e Belluno.

Visti i fenomeni meteorologici previsti la criticità idrogeologica attesa è riferita allo scenario per temporali forti

In serata non si esclude qualche fenomeno intenso anche sulla pianura nord orientale. (ilgazzettino.it)

Ne parlano anche altri giornali

I fenomeni saranno più probabili tra il tardo pomeriggio odierno e le prime ore di domani e poi tra le ore centrali e la serata di domani. Tra la giornata di oggi e quella di domani (venerdì 24 giugno), le previsioni meteo regionali, prevedono per il Veneto temporanee fasi di instabilità con possibilità di rovesci e temporali, da locali a sparsi, specie sulle zone centro settentrionali nel corso di oggi e su quelle centro orientali nel corso di domani. (VicenzaToday)

Nel pomeriggio/sera di domani mercoledì 22 ripresa dell'instabilità sulle zone montane pedemontane, in particolare sulle Dolomiti dove non è escluso qualche locale temporale intenso. l Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile regionale ha emesso un avviso di criticità che aggiorna alla mezzanotte di domani 22 giugno la dichiarazione dello stato di attenzione per criticità idrogeologica nel bacino idrografico dell’Alto Piave bellunese e del Piave Pedemontano, nelle province di Treviso e Belluno (Oggi Treviso)

Sabato 25 cielo in pianura da sereno a poco nuvoloso, in montagna da poco a parzialmente nuvoloso con spazi di sereno meno duraturi; possibile qualche locale piovasco soprattutto sulle zone montane e pedemontane, altrimenti precipitazioni in genere assenti; temperature in contenuto calo, salvo le massime in montagna che saranno stazionarie o in lieve aumento Precipitazioni: Probabilità nel complesso della regione e della giornata medio-bassa (25-50%), per alcune piogge anche a carattere di rovescio o temporale più che altro sulle zone montane e pedemontane centro-orientali. (MeteoWeb)

LECCO. DOMENICA 26 GIUGNO LA FESTA DEL LAGO E DELLA MONTAGNA

Domenica 26. Cielo in genere sereno o localmente poco nuvoloso, con prevalenza degli spazi di sereno a fronte di qualche locale e temporaneo annuvolamento più che altro in montagna; precipitazioni generalmente assenti, salvo al più occasionali piovaschi pomeridiani in montagna; temperature in aumento, salvo locale stazionarietà delle massime sulla costa. (MeteoWeb)

Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile regionale comunica che, sulla base della situazione meteorologica attesa, è stata dichiarata la fase operativa di 'Attenzione' (Gialla) per criticità idrogeologica, dalle 15 di oggi fino alla mezzanotte di domani, nei bacini idrografici della Regione" "I fenomeni - prosegue la comunicazione della Regione - saranno più probabili tra il tardo pomeriggio odierno e le prime ore di domani e poi tra le ore centrali e la serata di domani. (La Voce di Rovigo)

Alle 18:15 in piazza Garibaldi si terrà il concerto della banda Manzoni di Lecco, mentre alle 20:30 prenderà avvio sul lungolago la regata delle lucie promossa dal Gruppo manzoniano Lucie per il Trofeo Arnaldo Mondonico. (MI-LORENTEGGIO.COM – LE ULTIME NOTIZIE DI CRONACA, POLITICA, ANNUNCI, SPORT, FOTO E VIDEO DI MILANO E LA LOMBARDIA)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr