Per Pfizer servirà una terza dose. La società ammette: dopo sei mesi è meno efficace

AGI - Agenzia Giornalistica Italia SALUTE

Stat News riporta che secondo uno studio di Pfizer in corso su più di 44.000 persone, l'efficacia del vaccino nel prevenire qualsiasi infezione da Covid-19 che causa anche sintomi minori è sembrato diminuire di una media del 6% ogni due mesi dopo la somministrazione.

Il vaccino Moderna è efficace al 90% contro il Covid-19 sintomatico e al 95% contro la malattia grave dopo sei mesi, ha detto la società in aprile, ma Johnson & Johnson non ha rivelato i dati di efficacia a sei mesi, riferisce Stat News. (AGI - Agenzia Giornalistica Italia)

La notizia riportata su altri giornali

Il vaccino Moderna è efficace al 90% contro il Covid-19 sintomatico e al 95% contro la malattia grave dopo sei mesi, ha detto la società in aprile, ma Johnson & Johnson non ha rivelato i dati di efficacia a sei mesi, riferisce Stat News. (Yahoo Notizie)

Lo studio di Pfizer, che ha arruolato volontari in Europa e nelle Americhe, non valuta se il vaccino sia meno efficace contro la variante Delta. Secondo uno studio di Pfizer, il vaccino della casa Usa e della tedesca Biontech perde efficacia nel giro di sei mesi: scende dal 96% all’84% secondo i dati pubblicati in preprint non ancora sottoposti a peer-review. (Gazzetta del Sud)

Pfizer è uno dei vaccini più utilizzati in assoluto nel nostro paese e questa “ricarica” significativa permetterà di aumentare ancor di più il numero dei vaccinati. Ilenia Fabbri, figlia Arianna si costituirà parte civile?/ "Avvocato ha confermato…". (Il Sussidiario.net)

Lo studio di Pfizer, che ha arruolato volontari in Europa e nelle Americhe, non valuta se il vaccino sia meno efficace contro la variante Delta. Il capo della ricerca e sviluppo dell’azienda farmaceutica ha detto che si aspetta che la terza dose sia “un po’ più duratura” della seconda dose (L'HuffPost)

“Grazie a una proficua interlocuzione fra il presidente del Consiglio Mario Draghi e la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, l’Italia ha ottenuto la disponibilità di un ulteriore milione di vaccini Pfizer a partire dalla seconda settimana di Agosto”. (Imola Oggi)

Milano, 28 luglio - I vaccini restano l'arma più importante per combattere la pandemia. Con 5.696 contagi giornalieri e 15 decessi e un tasso di positività in crescita (oggi 2,3%) diventa sempre più importante raggiungere l'immunità di gregge e completare la campagna vaccinale. (Il Giorno)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr