Primo trapianto completo di trachea al mondo eseguito a New York

Primo trapianto completo di trachea al mondo eseguito a New York
Corriere della Sera SALUTE

In primo luogo sono stati rimossi la trachea e i vasi sanguigni associati, dal donatore.

Questo protocollo, si legge sul sito del Mount Sinai «non riguarda la trachea “tissutale” o “sintetica bioingegnerizzata”; piuttosto solo la trachea del donatore.

Di conseguenza, il trapianto tracheale rappresenta una soluzione praticabile

«Per la prima volta possiamo offrire una opzione terapeutica ai pazienti con difetti gravi della trachea - afferma Eric Genden -. (Corriere della Sera)

La notizia riportata su altri media

L’intervento, svoltosi lo scorso 13 gennaio presso l'ospedale Mount Sinai di New York, è stato eseguito su una donna di 56 anni, che da alcuni anni aveva l’organo danneggiato dopo una serie di intubazioni. (Sky Tg24 )

Negli Usa il primo trapianto al mondo di trachea

La trachea, il "tubo" che collega la laringe ai polmoni, è sempre stata considerata molto difficile da trapiantare per la complessità dei vasi sanguigni che la percorrono. Il nostro protocollo di trapianto e rivascolarizzazione è affidabile, riproducibile e tecnicamente avanzato". (Rai News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr