Madre e figlio morti: concesso e poi revocato il nulla osta ai funerali

La Gazzetta di Mantova ECONOMIA

Quell’episodio di violenza, per come si è manifestato, poteva rientrare nell’ambito dei “codici rossi”, vale a dire maltrattamenti in famiglia.

Stiamo parlando di un Tso, vale a dire un ricovero forzato, subito da Luca nel mese di febbraio quando avrebbe aggredito la madre.

Una decisione che ha innervosito i familiari che già avevano cominciato a organizzare i funerali.

Nulla osta prima concesso e poi revocato. (La Gazzetta di Mantova)

Ne parlano anche altre fonti

«Esattamente, visto che sono riuscito a entrare in consiglio e per farlo servivano davvero tante tante preferenze. Non ne ho trovati molti, finché non mi sono imbattuto in Volt, che era agli albori, visto che è nato proprio dopo la Brexit. (La Gazzetta di Mantova)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr