La cenere vulcanica dell'Etna è arrivata anche nella Valle del Torto: balconi pieni di fuliggine

La cenere vulcanica dell'Etna è arrivata anche nella Valle del Torto: balconi pieni di fuliggine
Esperonews INTERNO

Photo: Esperonews. Sua maestà l'Etna in queste ultime settimane sta dando sfoggio della sua immane potenza con una spettacolare attività stromboliana.

"Dopo la mezzanotte del giorno 23 febbraio - si legge sul sito dell'INGV - l’attività esplosiva si è progressivamente intensificata coinvolgendo diverse bocche del Cratere di Sud-Est.

Il quarto parossismo, contando anche quelli del 16, 18 e 19 febbraio, era atteso sabato scorso ma il vulcano più alto d'Europa ha giocato uno scherzetto anche agli scienziati dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Catania, arrivando proprio la scorsa notte. (Esperonews)

Su altri media

L’Etna è un vulcano carico di energia interna che la notte scorsa dopo la mezzanotte ha dato vita a getti di lava alti fino a mille metri sopra il cratere di Sud-Est. La sorgente del tremore vulcanico è tra i crateri Bocca Nuova e Voragine, ad una quota di 2.400-2.600 metri sopra il livello del mare. (Gazzettinonline)

L'attività parossistica ha prodotto una colonna eruttiva che si è alzata per diversi chilometri rispetto alla cima della montagna. Il fenomeno ha avuto una diminuzione dopo la mezzanotte ma i due flussi lavici, che si sono sovrapposti alle colate dei giorni precedenti, hanno continuato il loro percorso. (Rai News)

L'Etna in eruzione fotografata da Emilio Messina

In questi giorni il vulcano continua a dare il meglio di sé, sotto lo sguardo attento dei suoi cittadini che lo osservano ammagliati. Però non dimentichiamo anche che l’Etna è capace di eruzioni laterali come quelle del 1669 dove la lava arrivò fino al cuore della città (Collater.al Magazine)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr