Covid, rallenta la crescita dei contagi: l’Rt cala a 0,89

La Stampa INTERNO

La percentuale è stabile in 9 regioni e province autonome: Abruzzo (al 6%), Basilicata (3%), Campania (6%), Friuli Venezia Giulia (1%), Lombardia (2%), Molise (5%), Sardegna (5%), Umbria (1%) e Veneto (2%)

L'occupazione dei posti nelle terapie intensive, a livello giornaliero cala in 9 regioni: Calabria (al 5%), Lazio (5%), Liguria (4%), Marche (1%), Pa Trento (3%), Piemonte (3%), Puglia (5%), Toscana (2%), Sicilia (4%). (La Stampa)

Ne parlano anche altre testate

il tasso di occupazione in terapia intensiva scende al 3,1% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 19 maggio) vs il 3,4% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 12 maggio). (Termoli Online)

L'incidenza di casi Covid nelle Regioni. L'incidenza Covid cala in tutte le Regioni e Province autonome, senza eccezioni. I casi Covid sono ancora molti, ma i vaccini e le varianti hanno fatto sì che il numero di ricoverati non sia alto come in passato. (Fanpage.it)

Giù anche l’incidenza: 375 (i dati Iss). Occupazione terapie intensive 3,1% (-0,3%). Venerdì 20 maggio 2022 - 09:29. L’Rt cala a 0,89. (Agenzia askanews)

Sono invece diminuiti gli incontri con gli amici, sia online che in presenza (48%) e la cura del proprio aspetto fisico (37%). La pandemia ha prodotto anche un cambiamento dei comportamenti e delle abitudini, con l’aumento dell’uso dei social (78%), dei videogiochi (30,7%) e del fumo (18%). (Corriere della Sera)

E' quanto emerge dai dati del monitoraggio della Cabina di regia dell'Istituto Superiore di Sanità. Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale scende al 10,9%, rispetto al 12,6%. (Tiscali Notizie)

Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale scende al 10,9% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 19 maggio) vs al 12,6% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 12 maggio). (Vasto Web)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr