Volo annullato per overbooking e solleciti inascoltati per oltre un anno: compagnia aerea condannata a risarcire le spese legali

Volo annullato per overbooking e solleciti inascoltati per oltre un anno: compagnia aerea condannata a risarcire le spese legali
NewSicilia ECONOMIA

L’importo, però, non sarebbe stato versato, nemmeno diversi mesi dopo il brutto imprevisto.

Giunto in aeroporto, una disavventura: il suo volo era stato annullato per overbooking.

I continui solleciti non ascoltati del cliente, però, hanno avuto altre conseguenze per la compagnia aerea, costretta a pagare anche le spese legali sostenute dal professore per ottenere il denaro

Secondo la normativa in vigore, il docente avrebbe dovuto ottenere la compensazione pecuniaria prevista dal regolamento europeo sul trasporto aereo. (NewSicilia)

Se ne è parlato anche su altri media

E nel caso che vede protagonista il professore palermitano Pietro Busetta, a cui è stato annullato per overbooking un volo da Bari. Il giudice di pace di Palermo, Rosina Maria Graziano, ha condannato Volotea al pagamento di 300 euro a titolo di spese legali (BlogSicilia.it)

A novembre del 2020, 15 mesi dopo l’annullamento del volo, la compagnia decide di pagare al passeggero la compensazione pecuniaria prevista. Dopo 7 mesi Busetta decide di rivolgersi all’avvocato Alessandro Palmigiano, che assieme al legale Mattia Vitale avviano una causa davanti al giudice di pace di Palermo. (Telebari srl)

Volo negato ad un professore palermitano, compagnia condannata a pagare anche le spese legali

Busetta quel giorno sarebbe dovuto partire da Bari, con destinazione Palermo, con un aereo della compagnia Volotea. La compagnia aerea lo mette in overbooking impedendogli di partire e per oltre un anno ignora la sua richiesta, così il professore palermitano Pietro Busetta è costretto a rivolgersi ad un legale. (Giornale di Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr