Mps-Unicredit, la Fabi apre al modello Intesa. I bond del Monte cercano respiro

Milano Finanza ECONOMIA

Per Unicredit potrebbe esserci invece interesse per Widiba, banca digitale di Mps che sta registrando tassi di crescita significativi in termini di raccolta e ha una piattaforma tecnologica interessante.

Anche oggi Mps viaggia in debolezza, il titolo perde l'1,75% a 1,13 euro mentre Unicredit sale dello 0,97% a 10,01 euro.

Oltre alla banca resta da capire il futuro delle società prodotto, dalla banca per le imprese Mps Capital Services al Leasing&Factoring, alla fiduciaria. (Milano Finanza)

La notizia riportata su altre testate

Ieri la politica ha ipotizzato un terzo polo, magari sotto la direzione strategica di Unipol allargato anche a Siena - come ha detto la 5Stelle Carla Ruocco in un’intervista alla Stampa, tracciando anche altri percorsi, a partire dalla proroga della Ue alla vendita - o la Banca dei territori, come immagina Matteo Salvini unendo il Monte ad altri istituti «emiliani, liguri o pugliesi» (la Repubblica)

Il punto sfuggito a molti osservatori e alle speculazioni politiche che ne conseguono è che lo Stato alla fine del processo diventerà azionista di UniCredit. Non si fa per questo l’operazione, ma è un fatto che UniCredit darà una quota delle sue azioni allo Stato italiano. (Quotidiano del Sud)

Ed è bene che chi può getti un occhio su quello che può diventare l’ennesimo scandalo targato Pd. Monte dei Paschi di Siena, i partiti vogliono sentire il ministro. (Corriere dell'Umbria)

E lo dice anche Forza Italia con il ministro Mariastella Gelmini: “Abbiamo il grande privilegio di poter contare su una persona come Draghi”. “Non c'è fretta di svendere Mps", dice il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani (AGI - Agenzia Italia)

Quello lanciato dal presidente di Confindustria di Arezzo, Siena e Grosseto, Fabrizio Bernini, è un appello forte e chiaro. E Bernini non si riferisce solo al mondo orafo e della moda, ma parla per tutto il territorio "per il quale Mps è molto importante. (ArezzoNotizie)

Domani il ministro dell’Economia, Daniele Franco riferirà in Commissione Finanze sullo stato della trattativa tra UniCredit e Mef. Che ha scelto di candidare il segretario nazionale Enrico Letta al collegio senese della Camera e dovrà fare i conti con una campagna elettorale incentrata sull’affare Mps. (LA NAZIONE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr