Wall Street contrastata, occhio al Nasdaq. Domani l’Apple Day e dato clou inflazione Usa. Petrolio +1% con Opec

Wall Street contrastata, occhio al Nasdaq. Domani l’Apple Day e dato clou inflazione Usa. Petrolio +1% con Opec
Finanzaonline.com ECONOMIA

Su base mensile, l'accelerazione è stata dello 0,7%, al di sopra del +0,6% stimato dal consensus di Dow Jones.

Dal canto suo lo S&P 500 è reduce dalla fase ribassista più duratura dallo scorso 22 febbraio.

Voglia di recupero per il Dow Jones, che venerdì scorso ha chiuso in ribasso per la quinta sessione consecutiva, così come ha fatto anche l'indice S&P 500.

Il Dow Jones avanza dello 0,78% a 34.879 punti, mentre lo S&P 500 sale dello 0,20% a 4.467 punti. (Finanzaonline.com)

Su altri media

(LaPresse) – Chiusura in calo per Wall Street. Il Dow Jones perde lo 0,83% a 34.578,56 punti, il Nasdaq scende dello 0,45% a 15.037,76; S&P 500 cede lo 0,57% a 4.443,23 punti (LaPresse)

Inversione rialzista con una chiusura giornaliera superiore a 15.182. Inversione rialzista con una chiusura giornaliera superiore a 34.990. (Proiezioni di Borsa)

Inizio di settimana tonico per Wall Street, spread in ribasso a 101 punti

Giù invece Amplifon (-4%), dopo la presentazione delle linee strategiche al 2023 Il Dow Jones e il Nasdaq guadagnano subito lo 0,60% circa.Le borse europee migliorano ancora: Milano è maglia rosa e guadagna oltre un punto percentuale, seguita da Londra e Parigi in rialzo dello 0,75% circa. (Rai News)

L'attuale range dei rendimenti, oltre, sta segnalando che gli investitori in reddito fisso considerano i livelli di inflazione più elevati come transitori. Inizio di settimana in deciso rialzo per gli indici di Wall Street, che iniziano a recuperare terreno dopo che, la scorsa settimana, l'indice S&P 500 ha registrato la sua peggior performance da febbraio. (Milano Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr