“Mi vergogno di essere nero”, il grido inascoltato di Seid

La Stampa SPORT

Seid Visin, 20 anni, talento del calcio, di origine etiope e figlio adottivo di una coppia italiana, è morto suicida lasciando dietro di sé una lettera che è un pugno allo stomaco.

Perché mette nero su bianco cosa significa vivere nel nostro Paese con la paura di essere scambiato per un immigrato.

Questo contenuto è riservato agli abbonati 1€ al mese per 3 mesi Attiva Ora Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito 3,50 € a settimana Attiva Ora Tutti i contenuti del sito,. (La Stampa)

Su altri giornali

Il genitore al funerale del giovane: "Quella lettera è del 2019, nessuna correlazione col gesto estremo. È sempre stato amato e benvoluto, stamane la chiesa per i suoi funerali era gremita di giovani e famiglie”. (La Gazzetta dello Sport)

E in merito alle parole riportate da tutti i media circa lo ‘j’accuse’ contro il razzismo: “Abbiamo trovato nostro figlio impiccato e nessun messaggio vicino il suo corpo. Morte Seid Visin, il ricordo dell’ambiente Milan. (Periodico Italiano)

«Adesso, ovunque io vada, ovunque io sia, ovunque mi trovi sento sulle mie spalle, come un macigno, il peso degli sguardi scettici, prevenuti, schifati e impauriti delle persone». L’atto d’accusa contro il razzismo scritto due anni fa da Seid Visin, il calciatore 20enne che si è tolto la vita giovedì a Nocera Inferiore, è stato letto integralmente stamane nella chiesa di San Giovanni Battista, accolto da un lungo applauso, nel corso dei funerali. (Corriere della Sera)

Il Secolo XIX in prima pagina: "Il diario di Seid, suicida a 20 anni"

Il papà di Seid: “Il razzismo non c’entra, basta speculare sul dolore di nostro figlio” dalla nostra inviata Stella Cervaso. I manifesti funebri per la morte di Seid Visin (ansa). Intervista con il genitore del ventenne che si è tolto la vita: "Quella lettera è di tre anni fa, era un ragazzo straordinario e benvoluto" (La Repubblica)

I due condividevano la camera tempi delle giovanili del Milan. Gianluigi Donnarumma parla di Seid Visin, ragazzo cresciuto nelle giovanili del Milan, morto suicida per un malessere molto profondo. Il ricordo commosso di Gianluigi Donnarumma per Seid Visin. (Juventus News 24)

Il diario di Seid, suicida a 20 anni". Il gesto di una promessa del calcio e l'ombra del razzismo nella lettera che il ragazzo ha lasciato prima di togliersi la vita (TUTTO mercato WEB)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr