Covid, registrato a Mosca un terzo vaccino: il CoviVac

Covid, registrato a Mosca un terzo vaccino: il CoviVac
Per saperne di più:
Tuttosport ESTERI

Gli altri due vaccini registrati in Russia contro il Covid-19 sono lo Sputnik V del Centro Gamaleya e l'EpiVacCorona del Centro Vektor.

SI tratta del CoviVac, realizzato dal Centro scientifico federale per la ricerca e lo sviluppo di farmaci di immunobiologia Chumakov di San Pietroburgo.

Complessivamente, entro la fine del primo semestre di quest'anno, la Russia prevede di produrre 88 milioni di “set di dosi” di vaccini contro il Covid, di cui 83 milioni di Sputnik V. (Tuttosport)

La notizia riportata su altre testate

Un terzo vaccino contro il Covid-19 è stato registrato dal ministero della Salute russo: il CoviVac, realizzato dal Centro scientifico federale per la ricerca e lo sviluppo di farmaci di immunobiologia Chumakov di San Pietroburgo (Il Messaggero)

Il Ministero della Salute russo ha registrato il vaccino COVID-19 "KoviVac", creato presso il Centro federale di ricerca per la ricerca e lo sviluppo di preparati immunobiologici Chumakov di San Pietroburgo (Sputnik Italia)

Entro la fine del primo semestre di quest’anno, la Russia prevede di produrre 88 milioni di "set di dosi" di vaccini contro il Covid, di cui 83 milioni di Sputnik V. Il ministero della Salute russo ha registrato un terzo vaccino contro il Covid-19: il CoviVac, realizzato dal Centro scientifico federale per la ricerca e lo sviluppo di farmaci di immunobiologia Chumakov di San Pietroburgo (Giornale di Sicilia)

Covid, il premier australiano si vaccina in diretta

Lo ha annunciato il premier Mikhail Mishustin, secondo cui il siero CoviVac è stato sviluppato dal Centro scientifico Chumakov di Mosca. La Russia ha registrato il terzo vaccino contro il coronavirus. (Adnkronos)

Gli altri due vaccini registrati in Russia contro il Covid-19 sono lo Sputnik V del Centro Gamaleya e l'EpiVacCorona del Centro Vektor. Vaccini, mercato clandestino: i pm di Roma indagano per ricettazione. (Il Mattino)

Tra i primi a ricevere la dose del siero di Pfizer-BioNTech è stato il premier Scott Morrison, che si è vaccinato in diretta tv in un centro medico a Sidney. La prima ad essere vaccinata è stata l’85enne Jane Malysiak (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr