Guerra in Ucraina: Amnesty accusa Kiev di aver messo in pericolo i civili

Guerra in Ucraina: Amnesty accusa Kiev di aver messo in pericolo i civili
Per saperne di più:
Il Giornale d'Italia ESTERI

I russi lo sostenevano dall’inizio della guerra, giustificando in questo modo i violentissimi attacchi missilistici e di artiglieria su obiettivi i civili.

Le indagini hanno mostrato con certezza che in almeno 19 città e diversi villaggi strutture civili (scuole, ospedali, residenze private) sono state utilizzate per occultare materiale bellico, “trasformando obiettivi civili in obiettivi militari” e mettendo dunque a rischio gli innocenti. (Il Giornale d'Italia)

Su altre testate

Queste tattiche – afferma Amnesty – violano il diritto internazionale umanitario perché trasformano obiettivi civili in obiettivi militari. A Bakhmut, il 21 maggio, un attacco delle forze russe ha colpito un edificio universitario usato come base militare dalle forze ucraine uccidendo sette soldati (Dire)

Il settore della società civile ucraina è una forza chiave per un cambiamento positivo con una comprovata esperienza nel raggiungimento di risultati In effetti, la combinazione delle maggiori risorse occidentali con le attitudini uniche della società civile ucraina potrebbe avere un impatto significativo sul futuro corso dell’intero conflitto. (L'Indro)

In cinque diverse località, i ricercatori di Amnesty International hanno visto le forze ucraine usare gli ospedali come basi militari. Queste tattiche violano il diritto internazionale umanitario perché trasformano obiettivi civili in obiettivi militari. (Le persone e la dignità)

Ucraina, Zelenski: "Amnesty vuole amnistia per la Russia"

E' quanto ha dichiarato Amnesty International al termine di una ricerca durata diverse settimane, tra aprile e luglio, nelle regioni di Kharkiv, del Donbass e di Mykolaiv. I ricercatori di Amnesty International hanno visto la carcassa di un veicolo militare nel cortile dell’università bombardata" (Adnkronos)

"La maggior parte dei centri abitati dove si trovavano i soldati ucraini era a chilometri di distanza dalle linee del fronte e, dunque, ci sarebbero state alternative: l'esercito ucraino è venuto meno al dovere" di "proteggere" i civili Lo denuncia Amnesty International dopo una ricerca condotta tra aprile e luglio nelle regioni di Kharkiv, del Donbass e di Mykolaiv. (Gazzetta di Parma)

Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky ha accusato Amnesty International di “aver tentato di concedere l’amnistia allo stato terrorista” della Russia, dopo che l’Ong ha accusato Kiev di mettere in pericolo i civili. (Tag24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr