Trump non molla, ma anche il suo vice lo attacca: "Sono offeso dalle sue parole"

Si fa incandescente la battaglia per conquistare la Casa Bianca. Trump non molla dopo l'ultima gaffe sessista (un video del 2005 pubblicato dal Washigton Post), ha chiesto scusa ma ha smentito la possibilità di essere sostituito come candidato ... Fonte: in20righe in20righe
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.
Loading....