McDonald's scherza sulle criptovalute su Twitter

Cryptonews Italy ECONOMIA

Ma Twitter essendo Twitter, la semplice menzione di "crypto" ha immediatamente scatenato sciami di meme dai sostenitori di altcoin a tema cane, così come truffatori che hanno pubblicizzato una miriade di truffe crypto non plausibili.

Il loro repertorio includeva il presidente di El Salvador Nayib Bukele, che ha investito migliaia di dollari dal tesoro del suo paese in acquisti di bitcoin.

McDonald's scherza sulle criptovalute su Twitter. (Cryptonews Italy)

Su altri media

E gli investitori reagiscono bene agli stimoli del sudafricano: dopo il tweet recapitato a McDonald's la valuta ha guadagnato anche l'8%, e nella sola giornata di oggi è andata su di oltre il 5% Peraltro a inizio mese Tesla ha iniziato ad accettare pagamenti in Dogecoin per alcuni prodotti. (HDblog)

È accaduto più volte in passato e quasi sempre quando c'è stato di mezzo lo zampino di Elon Musk. Non è la prima volta che un post sui social network riesce a spostare gli equilibri del mondo crypto. (Punto Informatico)

Un'occasione d'oro visto che la criptovaluta ha già beneficiato nella sua quotazione da quanto ha twittato Elon Musk I will eat a happy meal on tv if @McDonalds accepts Dogecoin — Elon Musk (@elonmusk) January 25, 2022. (Punto Informatico)

Qualche settimana fa, il magnate aveva annunciato la possibilità per il pubblico di acquistare parte del merchandising proprio tramite i Dogecoin McDonald’s ha poi risposto al tweet di Markus con una foto di shiba inu. (Il Fatto Quotidiano)

Cosa sono Dogecoin I Dogecoin sono una criptovaluta nata un po’ per gioco nel 2013 E la stessa Dogecoin, sempre sui social ha rilanciato tutto (naturalmente). (Corriere della Sera)

Gestisce quasi 40.000 punti vendita in 100 nazioni diverse, ed accettare i Dogecoin garantirebbe soltanto una fama indiscussa per le criptovalute Una battuta di Elon Musk potrebbe rasentare la verità: non è escluso che McDonald decida di adottare i Dogecoin come modalità di pagamento in futuro. (Computer Magazine)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr