Toscana zona gialla, Giani: "Continuiamo a essere prudenti"

LivornoToday INTERNO

Dobbiamo agire con senso di responsabilità e fare attenzione, rispettando le regole essenziali per evitare che la curva epidemiologica ricominci a crescere"

"Questo - aggiunge - non ci esime dal continuare a essere prudenti.

"La conferma della Toscana in zona gialla - ha detto il presidente Giani - è una notizia positiva e ancora di più lo è il fatto che per la prima volta tutte le nostre province hanno un indice di contagio sotto i 250 casi positivi per 100mila abitanti". (LivornoToday)

Se ne è parlato anche su altre testate

Dobbiamo agire con senso di responsabilità e fare attenzione, rispettando le regole essenziali per evitare che la curva epidemiologica ricominci a crescere" In effetti l'incidenza a sette giorni su 100 mila abitanti è scesa per la prima volta da diverse settimane sotto i 250 casi in tutte le province toscane. (FirenzeToday)

I ricoverati sono 1.585 (31 in meno rispetto a ieri), di cui 253 in terapia intensiva (1 in meno). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 8.009 casi x100.000 abitanti, Pistoia con 7.309, Pisa con 6.640, la più bassa Grosseto con 3.673. (Valdelsa.net)

Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 8.009 casi x100.000 abitanti, Pistoia con 7.309, Pisa con 6.640, la più bassa Grosseto con 3.673. (055firenze)

Inoltre, considerato che per la prima volta in tutte le province toscane i contagi sono sotto i 250 casi positivi su 100mila abitanti, per il presidente Eugenio Giani non c’è alcuna condizione per ratificare eventuali zone rosse o arancioni locali. (Toscana Notizie)

La informiamo che ha, altresì, diritto di proporre reclamo dinanzi all’Autorità di Controllo, che in Italia è il Garante per la Protezione dei Dati Personali. Chiudi questa finestra e acconsenti ai cookie su questo sito Acconsento. (amiatanews.it)

Vaccini over 70, stop alla corsa alla prenotazione: da oggi il portale regionale sempre aperto. di Glenda Venturini. Per chi ha più di 70 anni non ci sarà più bisogno di rincorrere le aperture delle agende: da oggi si potrà prenotare l'appuntamento con il sito sempre aperto. (Valdarnopost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr