Bologna, Industria italiana autobus (ex Breda) riparte con un bus 100% elettrico

Corriere della Sera ECONOMIA

La Regione: «Importante avere un bus italiano 100% elettrico» Il sindaco di Bologna ci tiene anche a citare, in questa occasione, l’ex leader Fiom Bruno Papignani, scomparso nel 2019, che tanto si battè per il salvataggio dell’ex Breda.

Nel 2022, spiega Liguori, sarà completata la gamma estendendo il motore elettrico anche ai modelli da otto e nove metri.

Industria italiana autobus ha presentato oggi a Bologna, sede del centro di ricerca e sviluppo dell’azienda, due nuovi mezzi: uno a metano liquido (già in strada) e l’altro, il primo, 100% elettrico. (Corriere della Sera)

La notizia riportata su altre testate

"Abbiamo già 46 mezzi a metano liquido -ricorda Gualtieri- a cui si aggiungono altri 27 autobus in arrivo tra dicembre e febbraio, per sostituire i mezzi più inquinanti. Sono stati infatti presentati a Bologna due nuovi bus, alimentati a metano liquido e 100 per cento elettrico, che di qui al 2030 andranno a sostituire gran parte del parco bus in carico a Tper, soprattutto nella parte suburbana per i primi, in ambito urbano i secondi. (BolognaToday)

Per mettere in strada il bus elettrico, che estenderà la gamma ai 9 e agli 8 metri, si attendono i primi bandi È il primo bus completamente nuovo a vedere la luce dal 2019, quando Invitalia e Leonardo entrarono nell’azionariato di Industria italiana autobus rispettivamente con il 42,76% e il 28,65% (il terzo azionista è la turca Karsan). (Il Resto del Carlino)

La Iveco Bus ha anche mostrato un alto grado di efficienza produttiva, riuscendo a garantire la fornitura e l’utilizzo di questi autobus in meno di sei mesi dalla data di aggiudicazione della fornitura Nel piazzale ARST di Monserrato, sabato 4 dicembre, si terrà la presentazione dei nuovi autobus Iveco Cross Way che entreranno a far parte della flotta ARST. (Sardegna Reporter)

Sono le motorizzazioni dei due nuovi bus presentati a Bologna: oltre al bus elettrico Citymood 12e, il Citymood LNG a metano liquido pensato principalmente per le linee extraurbane. L’oggetto della commozione del sindaco di Bologna, Matteo Lepore, è il primo bus elettrico italiano: un 12 metri progettato e realizzato nel nostro Paese. (Vaielettrico.it)

Per Tper, erano presenti la Presidente e Amministratore Delegato, dott.ssa Giuseppina Gualtieri, e il Direttore, ing. Paolo Paolillo. Battaglia che ci porta qui oggi a lanciare a Bologna il primo autobus elettrico interamente progettato e prodotto in Italia (autobusweb)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr