The Witcher: Monster Slayer, la recensione del nuovo gioco in realtà aumentata dedicato allo strigo

The Witcher: Monster Slayer, la recensione del nuovo gioco in realtà aumentata dedicato allo strigo
Multiplayer.it SCIENZA E TECNOLOGIA

Andiamo a scoprire nella recensione di The Witcher: Monster Slayer quali obiettivi si è posta la sempre ambiziosa CD Projekt RED.

È una domenica mattina di mezza estate quando decidiamo per la prima volta di provare The Witcher: Monster Slayer

The Witcher GO The Witcher Monster Slayer: Il grifone, primo mostro della storia, vicino al suo nido e poi ritratto nella sequenza successiva alla sua sconfitta. (Multiplayer.it)

Su altri giornali

Tanti dopo il successo di Pokémon Go hanno percorso la strada del gioco di caccia in movimento, e ora il turno tocca alla serie di The Witcher che da oggi sbarca su dispotivi mobile iOS e Android con The Witcher: Monster Slayer di Spokko (una costola mobile di CD Projekt Red). (IGN ITALY)

In definitiva The Witcher: Monster Slayer si propone come un’ottima alternativa ai vari giochi che sfruttano la struttura dei prodotti di casa Niantic. The Witcher Monster Slayer, come suggerisce il titolo, è uno spin-off della celebre saga videoludica di casa CD PROJEKT RED (MobileWorld)

I potenziamenti. Per seguire lo stile RPG, il nostro personaggio sarà potenziabile attraverso i tre rami abilità: Combattimento, Alchimia e Segni. I mostri ostili da sconfiggere. I differenti mostri che incontreremo durante il gioco si dividono in tre categorie: comuni, rari e leggendari. (Tuttoinformatico.com)

The Witcher Monster Slayer: no, non è The Witcher Go (forse) | Recensione

Quanto a The Witcher, gli appassionati si stanno preparando all’inizio della Stagione 2 su Netflix, che ha finalmente una data The Witcher Monster Slayer è un prequel del franchise di The Witcher realizzato da CD Projekt, ma le connessioni non mancano di certo. (Spaziogames.it)

La sensazione è quella di trovarsi davanti ad un reskin di Pokémon GO, ma questa sensazione svanisce presto non appena ci si addentra nel cuore di Monster Slayer. The Witcher: Monster Slayer è arrivato ufficialmente su Android e iOS e finalmente siamo pronti per darvi un parere sul nuovo titolo di Spokko - la divisione mobile di CDP - dopo averlo provato per diversi giorni in anteprima. (HDblog)

The Witcher Go? Il comparto tecnico è un altro punto a favore di The Witcher Monster Slayer: il gioco si presenta in buona forma, grazie soprattutto ai modelli di personaggi e nemici, convincenti pur senza essere (ovviamente) in grado di replicare quanto visto nell’intramontabile The Witcher 3 (Spaziogames.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr