Francia, rivolta contro il Green pass obbligatorio: 114mila in piazza

Francia, rivolta contro il Green pass obbligatorio: 114mila in piazza
Più informazioni:
leggo.it ESTERI

A Parigi, quasi 18.000 persone hanno manifestato.

Ultimo aggiornamento: Domenica 18 Luglio 2021, 08:49

«Il personale sanitario – sostiene – è molto arrabbiato e sono in tanti ad essere pronti a dare le dimissioni.

Lo ha riferito il ministero dell'Interno francese, indicando di aver identificato 136 manifestazioni che hanno mobilitato quasi 96.000 persone in tutto il Paese.

Quasi 114 mila persone sono scese in strada sabato in Francia per protestare contro le nuove misure sanitarie annunciate nei giorni scorsi dal presidente Emmanuel Macron tra cui il green pass obbligatorio per accedere a una serie di luoghi e servizi. (leggo.it)

Su altri giornali

Chi arriva in Francia da Regno Unito, Spagna, Portogallo, Cipro, Grecia e Olanda, dovrà infatti presentare un test Covid negativo effettuato nelle ultime 24 ore. Vacanze all'estero e Coronavirus: test e quarantene. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Nel weekend, durante le varie manifestazioni, sono stati vandalizzati anche due centri vaccinali, fa sapere la Bbc. Tra queste ci sono le vaccinazioni obbligatorie per gli operatori sanitari e il green pass per accedere alla maggior parte dei luoghi pubblici, misura a cui si sta pensando anche in Italia (L'Unione Sarda.it)

«Tra le cose che infastidiscono di più nelle misure annunciate da Macron è quel voler rendere obbligatorio i vaccini senza renderli obbligatori, a parte chiaramente per il personale sanitario che sarà obbligato a vaccinarsi. (Internapoli)

Le manifestazioni contro il Green Pass obbligatorio a Parigi e in Francia

In totale, il Ministero dell'Interno ha contato 136 raduni che hanno coinvolto 114.000 persone: 18.000 a Parigi divisi in diversi cortei e 96.000 nel resto del paese. "Libertà", "Macron dittatore". Dal nord al sud del Paese, gli slogan erano simili. (AGI - Agenzia Italia)

Ma Le Parisien riferisce di aver trovato numerosi centri nell’area metropolitana di Parigi che vendono falsi passaporti vaccinali dopo aver finto di fare il vaccino a chi lo richiede “Alcuni centri di vaccinazione, fiore all’occhiello delle lotte contro il Covid-19, sono ora afflitti dalla corruzione”: questo lo scoop del giornale. (Il Primato Nazionale)

In uno dei video delle manifestazioni si vedono alcune persone che bruciano un Qr Code gigante a place de la Republique. Nella capitale la manifestazione principale ha coinvolto diecimila persone ed è partita dal Palais Royal per poi attraversare la Senna. (Open)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr