Io non conto nulla, ma ho sostenuto da subito Beppe Grillo e il M5s. Ecco perché

Io non conto nulla, ma ho sostenuto da subito Beppe Grillo e il M5s. Ecco perché
Il Fatto Quotidiano INTERNO

Ci volevano dei sicari che uccidessero i cialtroni, e li trovarono in Lombardia e in Toscana ma le teste stavano a Roma.

Sento che da questa parte dell’Italia e soltanto da qui possono venire le idee e le forze fresche, dopo tanto ma tanto fetore nauseante

Io non conto nulla, ma ho sostenuto da subito Grillo.

E fecero cose notevoli, cose che la “gente” chiedeva, consapevolmente o no, da sempre, ma che i governi espressi da “lorsignori” si guardavano bene dal realizzare. (Il Fatto Quotidiano)

Ne parlano anche altri giornali

Accanto a Conte però, per sua fortuna, c'è pure la fetta residuale di quelli che un tempo erano gli ortodossi All'indomani della divorzio ufficiale da Rousseau, il Movimento 5 stelle sembra finalmente aver raggiunto il punto di svolta. (ilmessaggero.it)

Barbara Lezzi ha già annunciato l’intenzione di fondare un nuovo partito, Lorenzo Fioramonti potrebbe varare una forza ambientalista mentre Alessandro Di Battista è ancora incerto. L’attività di governo non premia il partito fondato da Grillo e da Gianroberto Casaleggio, il padre di Davide (articolo21)

I cinquestelle sulla via di Damasco del moderatismo

Critiche condivise da molti e avversate da altri, ma comunque fatte detonare dallo strappo degli ortodossi dopo l’avvento del governo Draghi. Dal movimentista Alessandro Di Battista alla pasionaria Barbara Lezzi, tanti sono stati gli attestati di stima e d’affetto per Casaleggio dopo la sua fuoriuscita. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr