Caro Mattarella, criticare il green pass non è antiscienza

Nicola Porro INTERNO

Dimensioni testo Piccolo. Normale. Grande. Fatte le debite proporzioni, il discorsetto contro la cosiddetta antiscienza espresso dal presidente Sergio Mattarella, durante la celebrazione al Quirinale dei Giorni della Ricerca, ci richiama alla mente il celeberrimo Eppur si move di galileiana memoria.

Dice infatti Mattarella: “I giorni della Ricerca sono giorni di alleanza tra ricerca e informazione: divulgare, far conoscere sono leve per sollecitare la partecipazione. (Nicola Porro)

Ne parlano anche altri media

"A poche settimane dalla conclusione del mio mandato torno qui dove ho studiato" Quindi il referendum sul valore della scienza vede un risultato di 9-1". (Repubblica TV)

Quindi questo referendum sulla scienza, sul suo valore, vede 9-1 a vantaggio della scienza ed è una delle caratteristiche che segnalano il senso di responsabilità del quale dobbiamo essere riconoscenti ai nostri concittadini e che ha messo l'Italia in questo periodo all'avanguardia nella considerazione positiva della comunità internazionale" Mattarella, vaccini: "La scienza ha vinto 9 a 1". (Rai News)

E ci deve sempre accompagnare il valore della responsabilità delle istituzioni e di tutti i cittadini», ha aggiunto Mattarella «In un ipotetico referendum sulla scienza, la scienza vince 9-1». (Il Messaggero)

Così il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel suo discorso alla cerimonia di inaugurazione dell'anno accademico dell'Università La Sapienza. Il Capo dello Stato ha ricordato i numeri della vaccinazione in Italia che conta oltre l'88% degli over 12 che hanno scelto di immunizzarsi. (Il Messaggero)

Credo che la Rettrice e il Professor Parisi siano accordo se per queste brevissime considerazioni parto dalle parole conclusive di Malila Nazari. Ci ha ricordato il Professor Parisi, poc’anzi, come la società sia permeata dai risultati della ricerca e della scienza. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

“Le vaccinazioni non sono state soltanto lo strumento che ci ha difeso, ci ha salvato letteralmente e ci sta consentendo, in questa violenta quarta ondata del contagio del Covid, che sta mettendo in grande difficoltà anche grandi Paesi tradizionalmente ben organizzati, di contenerne l’offensiva e i gravi pericoli”. (Imola Oggi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr