Tim, tre incognite per l'Opa ma la contro-Opa è improbabile: ecco perchè

FIRSTonline ECONOMIA

La strada dunque è lunga e solo alla fine si saprà se sarà Opa oppure no.

KKR ha risorse in abbondanza per affrontare la conquista di Tim

L’Opa americana ha certamente molti ostacoli davanti a sè, ma tra questi non c’è quello della liquidità.

Per saperlo bisognerà attendere almeno tre risposte che per ora sono solo in mente dei e che arriveranno solo nel 2022.

Ma una cosa è certa ed è quella messa in evidenza ieri sul Sole 24 Ore da un’acuta analisi di Alessandro Graziani. (FIRSTonline)

La notizia riportata su altre testate

Di sicuro, in Borsa, alcuni investitori preferiscono alleggerire le posizioni in Telecom Italia, sul timore che Kkr possa fare marcia indietro, tanto piu' che l'offerta annunciata nelle scorse settimane e' per adesso non vincolante. (Borsa Italiana)

In questa prospettiva, l'ipotesi di un controllo statale della rete, se fosse propedeutico ad un progetto strategico a guida istituzionale verra' certamente valutata con apertura'. Per l'azienda di Oltralpe si tratta di coniugare i necessari percorsi di innovazione tecnologica per il Paese con la valorizzazione delle risorse ed il rilancio di uno dei piu' rilevanti gruppi italiani. (Borsa Italiana)

CdP è il secondo azionista di Tim con una quota del 9,8%. Il Messaggero e il Fatto Quotidiano suggeriscono che Vivendi e CDP sarebbero intenzionati a sostenere un progetto autonomo dalla proposta di KKR, con il supporto del governo (Finanza.com)

Vivendi – sulla scorta dello scenario attribuito da Kkr sulla rete – intende mollare il controllo degli asset strategici alla Cdp? Tutte le ultime novità sul dossier Tim: fatti, numeri, rumors e analisi. (Startmag Web magazine)

Il Messaggero e il Fatto Quotidiano suggeriscono che Vivendi e CDP sarebbero intenzionati a sostenere un progetto autonomo dalla proposta di KKR, con il supporto del governo Vivendi è interessata a tutte le soluzioni che promuovano l’efficienza e la modernità infrastrutturale della rete, preservando al contempo il valore del suo investimento”. (Finanzaonline.com)

I membri del comitato interno istituito da Tim si sono riuniti per analizzare la proposta del fondo americano Kkr, pervenuta nelle scorse settimane dopo un’iniziale manifestazione di interesse. Il lungo vertice si è protratto per diverse ore (si è protratto fino a notte fonda): sul tavolo c’era soprattutto la nomina degli advisor. (Virgilio Notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr