Cominciata la corsa alla pillola anti-Covid: cosa sappiamo del nuovo farmaco e quanto è efficace

Il Messaggero Veneto ESTERI

In attesa che l’Europa batta un colpo tra i singoli Stati è iniziata la corsa all’acquisto preventivo della nuova pillola anti- Covid della multinazionale americana Merck Sharp & Dohme (Msd), che ha chiesto e ottenuto dall’Ema la procedura velocizzata di approvazione.

Quella rolling review che, consentendo di analizzare i risultati dei trials clinici mano a mano che arrivano, di solito permette in due o tre mesi al massimo di tagliare il traguardo dell’approvazione

(Il Messaggero Veneto)

La notizia riportata su altre testate

Secondo i termini dell'intesa "Mpp, attraverso la licenza concessa da Merck - dettaglia una nota - sarà autorizzata a concedere ulteriori sublicenze non esclusive ad altri produttori" in grado di garantire i requisiti di qualità richiesti. (Adnkronos)

Al vaglio dell'Ema e della Fda. La cosiddetta "pillola Merck" è attualmente in fase di revisione dall'Agenzia europea per i medicinali (Ema). Il farmaco è anche al vaglio della Food and Drug Administration, l'agenzia del farmaco statunitense, che sta valutando la domanda di autorizzazione all'uso di emergenza. (Sky Tg24 )

"L'accordo con Mpp è un altro elemento importante nella nostra strategia multiforme volta ad accelerare un accesso ampio e conveniente a molnupiravir per tutti i pazienti indipendentemente da dove vivano", aggiunge. (Today)

Questo è un farmaco che cura dopo che la persona si è infettata, il vaccino impedisce che si venga infettati Montatura"/ "Istruzione da casa è permessa". Ci spiega esattamente cosa è la pillola anti-Covid molnupiravir? (Il Sussidiario.net)

La ricerca innovativa e la collaborazione tra le organizzazioni sono state fondamentali nella lotta contro Covid-19" "La missione di Merck di salvare e migliorare le vite è un impegno veramente globale", assicura Frank Clyburn, vicepresidente esecutivo e presidente Human Health di Merck". (SassariNotizie.com)

La casa farmaceutica ha stretto un accordo con il Medicines Patent Poll (MPP), ONG sostenuta dall'ONU per l'accesso ai farmaci dei Paesi in via di sviluppo. Keystone. Merck ha deciso di garantire l'accesso al suo farmaco antivirale contro il Covid ai Paesi più poveri. (Bluewin)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr