Disoccupazione in calo: si perde anche la speranza

Il Fatto Quotidiano Il Fatto Quotidiano (Economia)

Ore 19 - iscriviti alla newsletter e ricevi gli ultimi aggiornamenti nella tua casella.

Ad aprile è crollata la disoccupazione, arrivata a un livello – il 6,3% – che non si vedeva da oltre dieci anni.

Ne parlano anche altri giornali

In un solo mese è calato di quasi un terzo il numero di donne in cerca di un impiego (-30,6% pari -305mila unità) rispetto agli uomini (-17,4%, pari a -179mila). Nonostante il calo di persone con un lavoro si segnala contestualmente anche una drastica diminuzione del tasso di disoccupazione, che scende dall'8% al 6,3%. (ilGiornale.it)

Il tasso di disoccupazione in Italia è crollato al 6,3% nel mese di aprile, risultando il più basso dal 2007. Infine, boom degli inattivi, cioè di coloro che un lavoro non ce l’hanno e nemmeno lo cercano: +746 mila. (InvestireOggi.it)

Il netto calo congiunturale dell’occupazione determina una flessione rilevante anche rispetto ad aprile di un anno fa (-2,1% pari a -497 mila unità). Effetto lockdown sul mercato del lavoro ad aprile, con il crollo degli occupati che, in seguito alla chiusura delle attività produttive, scendono di 274.000 unità. (L'HuffPost)

Disoccupazione aprile 2020: i numeri rilevati dall’Istat. Come detto, il tasso di disoccupazione in Italia passa dall’8% del marzo 2020 al 6,3% dell’aprile 2020. La percentuale di disoccupati viene calcolata sul numero di persone che cercano lavoro, escludendo dal campione gli inattivi. (QuiFinanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr