TIM si risolleva in Borsa grazie a nuovi rumor su piano per rete unica con Open Fiber

Finanzaonline.com ECONOMIA

Dopo i bruschi cali dei giorni scorsi oggi Telecom rimbalza in Borsa mettendo a segno un +1,70% a 0,4174 euro.

I rialzi di oggi sono spinti da alcuni rumor, riportati anche da Bloomberg, secondo cui Telecom sarebbe intenzionata a rilanciare un piano per la fusione con il rivale Open Fiber, comtrollata dallo Stato tramite CDP, con un piano a lungo rimandato, per la costruzione di una rete unica nazionale. (Finanzaonline.com)

Su altri media

E’ questi interrogativi che si basa considerazioni e scenari di analisti e investitori su Tim. Una delle proposte che Labriola porterà ai consiglieri, secondo indiscrezioni stampa, è la scissione di Tim in due società entrambe quotate, una per la rete (NetCo) e una per i servizi (ServiceCo). (Startmag Web magazine)

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno. Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi (Borsa Italiana)

Nel cda informale di martedì, il dg Pietro Labriola (unico rimasto del vecchio management) ha presentato le linee guida del nuovo piano strategico, che potrebbe portare allo scorporo della rete e la quotazione di due titoli azionari. (Investing.com)

La presenza in NetCo avrebbe potuto suggerire invece una valutazione dell’asset come core» Più sfumato, invece, il giudizio di Equita, che ricorda come diversi quotidiani riportino le indiscrezioni in merito alla presentazione preliminare al board delle linee guida del piano condotta da Labriola. (Il Sole 24 ORE)

Stamattina Il Foglio aveva ipotizzato in un articolo l’acquisizione da parte di Lufthansa del 40% della newco italiana (LaPresse)

Il piano, secondo le indiscrezioni circolate di recente, punterebbe sulla scissione in due unità, NetCo e ServiceCo, una dedicata alla rete e l'altra ai clienti, ma anche sul rilancio commerciale e sull'ammodernamento ed efficientamento dei servizi Nel frattempo, un CdA venerdì 21 gennaio formalizzerà la nomina di Labriola quale Amministratore delegato. (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr