Luis Alberto ricorda: “Avevo perso la testa all’inizio, dissi a Inzaghi: è un anno di m…”

SOS Fanta SPORT

“A fine anno andai dal mister e gli dissi: ok, troviamo una soluzione, vado via.

Per me è stato un anno di merda.

Comincia a fare il regista dopo l’addio di Biglia, per me era bellissimo: prendevo la palla e non c’era nessuna pressione.

Perciò i primi tre-quattro mesi furono devastanti: è stato il momento più complicato della mia carriera.

Sono passato in pochi mesi dall’andare via al giocare quasi duecento partite con la Lazio

(SOS Fanta)

La notizia riportata su altre testate

La rivoluzione in casa Lazio è partita a giugno con l'arrivo di Maurizio Sarri sulla panchina biancoceleste. A Gennaio inoltre verrà tesserato Kamenovic, difensore serbo rimasto ad allenarsi a Formello (La Lazio Siamo Noi)

Merito di Sarri e del sarrismo, capace di rivitalizzare qualsiasi attacco. La sicurezza che lo spagnolo sta offrendo in queste ultime settimane si sta riflettendo anche sull’atteggiamento dei biancocelesti, sempre propositivo e incentrato sulla ricerca del risultato. (La Lazio Siamo Noi)

Con Inzaghi, Immobile è diventato un bomber di assoluto livello e c’è un grande rapporto anche tra le famiglie. Per Inzaghi, previsti tanti abbracci e una grande accoglienza dell’Olimpico. PARTITA PARTICOLARE − Matteo Petrucci, in collegamento da Ponte Milvio per Sky Sport, ha parlato del ritorno a Roma di Inzaghi: «A Roma, Simone Inzaghi ha vissuto per 22 anni, da giocatore prima e allenatore poi. (Inter-News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr