Rifiutata dal pronto soccorso, perde il bambino. Sassari, il marito: “Ci dissero di darle una tachipirina” - L'Unione Sarda.it

Rifiutata dal pronto soccorso, perde il bambino. Sassari, il marito: “Ci dissero di darle una tachipirina” - L'Unione Sarda.it
L'Unione Sarda.it INTERNO

Poi dopo una nostra sollecitazione ci ha risposto che si era dimenticata di telefonare al quarto piano.

Oggi parla di nuovo il marito di Alessia: Enzo, 51 anni, che l'ha accompagnata al pronto soccorso.

Alessia ha perso il bambino ed è ancora traumatizzata

Alessia Nappi, 25 anni di Sassari, sabato mattina è stata respinta dal pronto soccorso ostetrico delle cliniche di San Pietro di Sassari e ha perso il bambino. (L'Unione Sarda.it)

La notizia riportata su altre testate

L'ostetrica che ci ha ricevuto e a cui abbiamo esposto il problema ci ha fatto anche aspettare 20 minuti. Lamentava forti dolori addominali e perdite, tutte avvisaglie di una minaccia d'aborto, ma la ragazza non è stata fatta entrare all'interno della struttura perché sprovvista di tampone molecolare. (ilGiornale.it)

Ma io mi sento profondamente triste e arrabbiata, perché ciò che mi è mancata è stata la comprensione umana La donna, sprovvista e impossibilitata a farlo nell’immediato, è stata dunque respinta e nonostante la lieve emorragia in atto è stata mandata a casa insieme al marito che l’aveva accompagnata al pronto soccorso. (Il Sussidiario.net)

Come movimento politico, da sempre vicino alle famiglie e agli ultimi, crediamo che quanto accaduto ad Alessia sia causato da una retorica dirigista e profondamente discriminatoria che governa il nostro Paese in questo momento. (Sassari Oggi)

Sassari, la clinica la rimanda a casa perchè non ha il tampone negativo: giovane madre perde il bambino

Dimensioni testo Piccolo. Normale. Grande. È vaccinata con due dosi, in attesa della terza, ma non ha un tampone negativo. (Nicola Porro)

Dopo dieci minuti di attesa- sono le 10.15 – nel gazebo all’esterno della struttura viene fatta entrare dal personale di turno. Il procedimento si intoppa sull’ultima richiesta: “Volevano sapere se avessi fatto il tampone molecolare e ho detto no”. (Sassari Oggi)

Ma è proprio qui che le cose hanno preso una piega ben diversa: per poter entrare nel Pronto Soccorso e ricevere assistenza la donna doveva esibire un tampone molecolare negativo, e non rapido. “Per farla accedere al pronto soccorso deve fare un tampone molecolare, ma qui non lo abbiamo, ci sono solo i veloci. (Fidelity News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr