Pos obbligatorio dal 30 giugno: dagli idraulici a medici e fabbri ecco per chi scattano le multe (ma occhio ai

ilmessaggero.it ECONOMIA

Saranno interessati dalla novità numerose figure professionali: artigiani, falegnami, fabbri, idraulici, ristoratori, baristi, negozianti, ambulanti, notai, avvocati, ingegneri, geometri, commercialisti, medici, consulenti del lavoro, dentisti e professionisti in genere.

Tuttavia - lancia oggi l'allarme il Codacons - la norma che prevede la sanzione a partire dal prossimo 30 giugno potrebbe essere aggirata ricorrendo ad alcuni «escamotage»

Bancomat, dal 30 giugno scatta l'obbligo per commercianti e professionisti: sanzioni per chi non consente i pagamenti con il Pos. (ilmessaggero.it)

Su altre testate

APPROFONDIMENTI IL SUSSIDIO Reddito di cittadinanza BANCOMAT Bancomat obbligatorio, sanzioni dal 30 giugno: ecco quando bisogna. Ad esempio, in caso di rifiuto di un pagamento di 100 euro tramite il Pos, il commerciante andrebbe incontro ad una sanzione da 34 euro (30 euro di ammenda fissa e 4 euro per quella variabile). (ilgazzettino.it)

Conto alla rovescia per l’ingresso delle nuove sanzioni disposte per commercianti e professionisti che da giovedì 30 giugno non permetteranno i pagamenti elettronici tramite Pos. Per chi rifiuta il pagamento elettronico è prevista una sanzione amministrativa di 30 euro, aumentata del 4% del valore della transazione per la quale sia stata rifiutata l’accettazione (varesenews.it)

Per chi rifiuta il pagamento elettronico è prevista una sanzione amministrativa di 30 euro, aumentata del 4% del valore della transazione per la quale sia stata rifiutata l'accettazione. (La Stampa)

Per chi rifiuta il pagamento elettronico è prevista una sanzione amministrativa di 30 euro, aumentata del 4% del valore della transazione per la quale sia stata rifiutata l’accettazione (L'Eco di Bergamo)

Per esempio, per una transazione da 100 euro per cui non viene concesso il pagamento tramite Pos, la multa sarà di 34 euro. La data che segna il cambio di rotta si avvicina: le sanzioni infatti diventeranno effettive dal 30 giugno e si comporranno di un fisso di 30 euro da sommare al 4 per cento della transazione negata. (Open)

L'obbligo per gli esercenti di possedere il cosiddetto Pos, ovvero il dispositivo elettronico che consente di utilizzare le carte per i pagamenti, in realtà esiste dal 2014. Arrivano le multe per chi non consente di pagare tramite carte di credito e bancomat, insomma utilizzando il Pos. (VeronaSera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr