Berlusconi, nuova holding per i tre figli più giovani del Cavaliere. Per fare investimenti oltre Fininvest

Milano Finanza ECONOMIA

Prima della scissione H14 ha approvato il bilancio 2021 chiuso con un utile di 41,5 milioni e che ha visto rivalutata per 210 milioni la quota in Fininvest pari ora ad un valore di carico di 250 milioni

Anche il capitale della nuova società sarà detenuto in quote identiche, 33,3% ciascuno, dai tre eredi Berlusconi.

Importante riorganizzazione per gli affari di Barbara (37 anni), Eleonora (36) e Luigi Berlusconi (33), i tre figli che Silvio Berlusconi ha avuto da Miriam Bartolini, alias Veronica Lario. (Milano Finanza)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Oltre a tutto questo, ad agitare ulteriormente i pensieri del Cavaliere è arrivata un’importante novità frutto della decisione di coloro che considera le persone più fidate e vicine della sua vita: i figli. (QuiFinanza)

La holding che custodisce le partecipazioni dei tre figli più giovani di Silvio Berlusconi – Barbara, Eleonora e Luigi nati dal matrimonio con Veronica Lario – si divide in due. È un’operazione da 340 milioni di euro ed è stata deliberata dai tre soci, ognuno dei quali detiene il 31,33% del capitale. (OGGI)

Secondo quanto riportato da MF-Milano Finanza è stato appena depositato il progetto di scissione parziale proporzionale di H14, holding controllata al 33% cadauno dai tre Berlusconi, a favore di una newco. (Calcio e Finanza)

Scissione societaria in Casa Berlusconi I tre figli più giovani aperti a nuovi soci. Corriere della Sera, di Marco Gervini, pag. 33. Ma solo per partecipazioni extra-Fininvest. I tre figli di Silvio Berlusconi e Veronica Lario dividono in due la loro cassaforte che controlla, tra l’altro, il 21,4% di Fininvest. (TvZoom)

Sostanzialmente isolare dal resto del portafoglio la partecipazione in Fininvest e allo stesso tempo avere mano libera per alleanze con altri investitori nella nuova società, senza rischiare «contaminazione» esterna nel governo del Biscione. (Calciomercato.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr