Tripletta a 39 anni, Palacio nella storia della Serie A e dei top 5 campionati europei

Tripletta a 39 anni, Palacio nella storia della Serie A e dei top 5 campionati europei
Zerocinquantuno.it SPORT

Poco altro da aggiungere: solo applausi per ‘El Trenza’, fuoriclasse senza età.

Oggi pomeriggio durante Bologna-Fiorentina, all’età di 39 anni, 2 mesi e 27 giorni, Rodrigo Palacio è diventato il calciatore più ‘anziano’ a realizzare una tripletta nella storia della Serie A e più in generale in quella dei top 5 campionati europei.

Foto: Imago Images

In Italia il primato apparteneva a Silvio Piola, stabilito in Lazio-Novara del 19 novembre 1950 a 37 anni, 1 mese e 20 giorni, mentre in Europa era nelle mani di Joaquin, autore di tre reti in Betis Siviglia-Athletic Bilbao del 9 dicembre 2019 a 38 anni, 4 mesi e 18 giorni. (Zerocinquantuno.it)

Su altri giornali

Ancora una prova decisamente insufficiente della difesa della Fiorentina che si fa rimontare tre volte da Palacio a secco da sette mesi. Il Cosmos è un altro cosmo, qui è l'ora di non scherzare più con il fuoco perché alla fine si finisce con scottarsi (Viola News)

Il tecnico del Real Madrid Zinedine Zidane ha parlato alla vigilia del ritorno di Champions League contro il Chelsea. Dovremo contrastarli molto bene da un punto di vista fisico ma chiunque scende in campo è in condizioni di farlo. (CIP)

Sono ovviamente contento per la tripletta, quest’anno ho segnato poco pur giocando buone partite. «Oggi era importante vincere e invece ci siamo ritrovati sotto per due volte, è arrivato un pareggio e va bene così. (Calcio News 24)

Palacio infinito, Vlahovic segna ancora. Il Bologna gioca meglio, la Viola si rammarica

Il secondo è Emanuel Vignato, impiegato alle spalle della prima punta ma che all'atto pratico ha cantato e portato la croce in tutte le zone del campo, costruendo autentiche magie. Quelle che ha disegnato per i tre gol di Palacio e quella che ha donato a Barrow mettendolo solo davanti a Dragowski. (Viola News)

Il Bologna ha segnato tre gol su tre imbucate, e a dire la verità avrebbe potuto segnarne altrettanti: sulle prime due Dragowski è stato molto bravo su Orsolini e Barrow e sulla terza Soriano non è arrivato sul pallone per qualche centimetro A differenza del Bologna che di sicuro ha giocato meglio al calcio. (Fiorentina.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr