AstraZeneca, ancora grave la donna toscana colpita da ictus: insulti choc sul suo profilo social

AstraZeneca, ancora grave la donna toscana colpita da ictus: insulti choc sul suo profilo social
ilmessaggero.it INTERNO

Al tempo stesso stiamo valutando tutti gli aspetti legali della vicenda e nulla sarà lasciato di intentato»

Una storia tristissima e un'agonia purtroppo durata 15 lunghi giorni per la ragazza che i sanitari liguri non sono riusciti a salvare.

AstraZeneca, continua a fare discutere il caso di Irene Cervelli, in precarie condizioni di salute dopo aver fatto il vaccino.

Altresì ringrazia di cuore le centinaia di persone che in questi giorni di sofferenza e di speranza hanno manifestato la loro vicinanza ed il loro affetto ad Irene». (ilmessaggero.it)

La notizia riportata su altre testate

Rompe il silenzio la famiglia di Irene Cervelli, 41 anni, di Capannori, la donna colpita da ictus una settimana dopo aver ricevuto la prima dose del vaccino Astrazeneca. La famiglia Cervelli infine auspica che il CTS e la Regione Toscana rivalutino l’apertura di Open Day Astrazeneca per persone under 50 fintanto che non sia stata fatta piena chiarezza su quanto accaduto” (NoiTV - La vostra televisione)

A chiederlo al Cts e alla Regione Toscana è la famiglia della donna, tuttora ricoverata all’interno dell’ospedale Cisanello di Pisa. Dobbiamo attendere i prossimi giorni e sperare che tale terapia produca gli effetti desiderati». (Corriere Fiorentino)

Colta da ictus dopo la prima dose del vaccino, la 42enne ancora in prognosi riservata - Luccaindiretta

Lo si apprende dall’avvocato della famiglia Cervelli, Giovanni Mandoli, che spiega: “Al momento alcune piccole ischemie non permettono ancora di riequilibrare i valori ematici di Irene (La Repubblica Firenze.it)

La famiglia Cervelli infine auspica che il Cts e la Regione Toscana rivalutino l’apertura di Open Day Astrazeneca per persone under 50 fintanto che non sia stata fatta piena chiarezza su quanto accaduto” Adesso la famiglia Cervelli, che da subito ha pensato ad un possibile collegamento con il vaccino, sta valutando gli aspetti legali della vicenda, curati dall’avvocato Giovanni Mandoli. (LuccaInDiretta)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr