Auto, in Italia a rischio il 20% dei lavoratori del settore

Corriere della Sera Corriere della Sera (Economia)

Michele Crisci, presidente Unrae (Unione nazionale rappresentanti autoveicoli esteri) ha lanciato l’allarme: «A rischio il 15/20% dei 150 mila lavoratori italiani del settore a causa della crisi scatenata dalla pandemia di coronavirus».

Su altri media

Un crollo verticale, conseguenza dei provvedimenti di blocco totale contro il Coronavirus, che hanno svuotato i concessionari italiani. In quello peggiore, ovvero che si resti fermi tutta l’estate e si riparta a settembre, non supererebbero quota 1,1 milioni. (Il Fatto Quotidiano)

A parte la domanda, il mercato delle auto usate sta incontrando problemi anche nell’approvvigionamento. Paragonando i dati medi con quelli di gennaio, dal 23 al 29 marzo il calo ammonta a oltre 60%. (ClubAlfa.it)

Un dato che fotografa alla perfezione, il crollo del volume di lavoro delle concessionarie, e che va oltre ogni più negativa previsione. Secondo le stime infatti il mese di marzo si chiuderà con una flessione di circa l'86%, una conseguenza inevitabile della sospensione delle attività economiche e delle limitazioni alla mobilità imposte dal Governo per limitare i danni del Coronavirus. (Fanpage.it)

Insomma, quello che è successo a febbraio in Cina – primo Paese ad aver "chiuso" a causa del contagio – è accaduto anche da noi: il mercato dell’auto non c’è più. Se così accadrà, il mercato 2020 si chiuderà a 1,31 milioni di auto, ritornando alla crisi di 10-12 anni fa. (Quattroruote)

leggi anche Mercato auto, gli italiani preferiscono il GPL. “Dal governo misure insufficienti”. Il presidente di Federauto è intervenuto in prima persona per presentare e commentare i numeri. Nel mese di marzo si è registrato un calo dell’86% nelle vendite con le immatricolazioni vicine allo zero. (Money.it)

Il mercato auto in Italia a marzo è stato azzerato dal Coronavirus. Leggi anche: Stop alla produzione, in Europa persi 1,2 milioni di auto in 16 giorni. Ultima modifica: 2 aprile 2020 (QN Motori)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.