Ibride plug-in, destino segnato

FormulaPassion.it ECONOMIA

Dunque, per Duesmann, una delle prime vittime sarà appunto la tecnologia ibrida plug-in.

Tuttavia proprio le ibride plug-in sono le principali indiziate verso un abbandono del mercato proprio ora che sembrano avere una crescita cavalcabile.

Non ci sono dubbi sul fatto che siamo già entrati nel periodo di transizione tra auto a combustione e auto elettriche.

Il passaggio non è un colpo secco, ma graduale: motivo per cui le case automobilistiche hanno approntato le auto ibride e ibride plug-in, in grado di fare da ponte per chi non si sente ancora pronto ad abbandonare il proprio benzinaio di fiducia. (FormulaPassion.it)

Su altre fonti

Potenza decisamente elevata ma che impallidisce davanti a ciò che potrà buttare a terra la versione elettrica della hypercar di Morand Cars: 2.000 CV. (Motor1 Italia)

Si attende una potenza massima nell’ordine dei 1100 CV con una coppia “superiore a quella che l’aderenza degli pneumatici potrebbe sopportare”. La versione elettrica sarà alimentata da quattro motori a magneti permanenti, ciascuno azionato da un riduttore e produrrà una potenza combinata di circa 1950 CV. (Tom's Hardware Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr