Vaccini Covid Lombardia, terza dose a medici e infermieri: si parte dal Niguarda, slot esauriti

Corriere Milano SALUTE

Da qui è partita la campagna vaccinale anti-Covid per medici e infermieri nel V-day del 27 dicembre 2020.

Su 37 mila terze dosi somministrate finora in Lombardia, quasi 23 mila sono state iniettate a over 80.

Come hanno già fatto mesi fa, i «nonni» si affidano al vaccino per uscire dall’incubo Covid

Oltre a medici e infermieri, potranno ricevere la terza dose tutti gli altri operatori che frequentano i reparti per motivi professionali: collaboratori, volontari, borsisti, specializzandi, operatori delle imprese di pulizie. (Corriere Milano)

La notizia riportata su altri giornali

Tra le persone più commosse, Maria Paganelli, 80 anni: "Ho perso una bimba di 20 mesi nel 1962 a causa del morbillo. I numeri della terza dose. Sono 5453 gli over80 che si sono prenotati, e di questi 2598 hanno gìà ricevuto la terza somministrazione. (il Resto del Carlino)

Nei primi giorni sono stati 159, dato aggiornato a questa mattina, gli over 80 in tutta l’Asl Toscana sud est che hanno ricevuto la somministrazione solo in base alla fascia d’età: 44 in provincia di Siena, 88 ad Arezzo, 25 a Grosseto, 2 extra Asl. (IlGiunco.net)

Ecco perché nel blocco si guarda con attenzione a quanto sta avvenendo in Israele, il primo Paese del mondo ad avviare una campagna per la terza dose su larga scala. (EuropaToday)

A Piacenza gli appuntamenti già fissati per le terze dosi sono ad oggi 1.069. In totale gli appuntamenti già fissati per le terze dosi sono 28.820 in tutta la regione: 12.699 a Reggio Emilia, 5.453 a Bologna, 3.455 in Romagna, 2.284 a Parma, 1.849 a Ferrara, 1.616 a Modena, 1. (Libertà)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr