Poca costruzione bassa, grande fisicità e la classe di Calha: ecco la Turchia di Gunes - Sportmediaset

Poca costruzione bassa, grande fisicità e la classe di Calha: ecco la Turchia di Gunes - Sportmediaset
Sport Mediaset SPORT

Il ct è l'artefice dello straordinario terzo posto mondiale del 2002 ed è uno dei maestri del calcio di quelle parti come il santone Fatih Terim.

In fase difensiva spesso difendono a cinque con Yokuslu che si inserisce tra i due centrali.

Yokuslu (del Celta Vigo e in prestito al West Bromwich) è il perno centrale davanti ai quattro difensori mentre il resto della metà campo è occupato da Tufan, del Fenerbahçe, e Yazici, protagonista di un'ottima stagione al Lille campione di Francia, così come il compagno, perno unico dell'attacco, Burak Yilmaz. (Sport Mediaset)

Ne parlano anche altre testate

lla vigilia della partita inaugurale dell'europeo hanno parlato il c.t. turco Senol Gunes nella conferenza stampa della vigilia della partita inaugurale dell'europeo. (Sport Mediaset)

Non siamo i favoriti per questo girone ma vorrei poter disputare la finale di questo torneo contro l’Italia. Tutti vorrebbero vincere, noi compresi: vincere è una cosa, perdere un’altra, ma sono certo che ci sarà tanto da imparare durante questa manifestazione. (Milan News 24)

La difesa deve prestare attenzione anche a Jorginho, nessuno tocca così tanti palloni. L'Italia è cambiata con Mancini: nelle ultime 8 partite non ha subito gol e ne ha segnati tanti. (TUTTO mercato WEB)

Turchia, Gunes: “Non siamo favoriti contro l'Italia e Mancini ci conosce”

Il nostro percorso parte nel 2002 con la semifinale Mondiale, sarebbe bello giocare una finale con loro. Senol Gunes, commissario tecnico della Turchia, ha parlato alla vigilia del match inaugurale di EURO 2020 contro l’Italia: le sue dichiarazioni. (Calcio News 24)

"Mancini conosce la Turchia avendo allenato il Galatasaray, ha avuto successo e ora ha tanti ottimi giocatori a disposizione. Sappiamo che sarà un esordio complicato ma dell'Italia conosciamo non solo la forza ma anche i punti deboli", sottolinea quasi in segno di sfida. (la Repubblica)

Tutti i calciatori turchi convocati sono pronti per disputare un grande Europeo, ma speriamo che intanto si possano divertire" Non siamo i favoriti per questo girone ma vorrei poter disputare la finale di questo torneo contro l’Italia. (ItaSportPress)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr