;

Cir, Rodolfo De Benedetti: via da Gedi a testa alta. A Exor la sfida di trasformarla

Primaonline Primaonline (Economia)

Ovvero: “Mettere in sicurezza un’azienda di 2.200 persone e consentirle di competere con successo nei prossimi 10 anni”.

John Elkann ha creduto in quel progetto e ci ha affidato testate care al suo gruppo grazie al buon lavoro che era stato fatto sul Gruppo Espresso e alla credibilità del suo management.

Sul fronte dei contatti con Exor, De Benedetti afferma: “il rapporto costruttivo tra le aziende, ma anche personale, si era creato tre anni fa con la nascita della Gedi, operazione condotta da Mondardini e da me.

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.