Il CNDCEC ha pubblicato insieme alla Fondazione Nazionale dei Commercialisti la check list - bonus facciate aggiornata al Decreto anti -frodi

Condominio Web ECONOMIA

Per agevolare tutti i professionisti interessati il CNDCEC ha pubblicato insieme alla Fondazione Nazionale dei Commercialisti un documento dal titolo check list - bonus facciate.

Quindi, da un lato c'è il tecnico che deve asseverare, dall'altro ci sono i commercialisti e altri professionisti che dovranno acquisire e verificare le stesse asseverazioni per il rilascio del visto.

Il nuovo Decreto anti-frodi (DL 157/21) al fine di arginare possibili abusi, ha esteso ai bonus edilizi diversi dal Superbonus, tra cui il "Bonus facciate", l'obbligatorietà del visto di conformità e dell'asseverazione della congruità delle spese, nei casi in cui il beneficiario intenda avvalersi di una delle predette opzioni per lo sconto in fattura o la cessione del credito. (Condominio Web)

Ne parlano anche altri giornali

Con le nuove regole, niente visto di conformità ad hoc per il Superbonus anche quando sussiste il visto di conformità sull’intera dichiarazione già richiesto in alcune circostanze. L’obbligo di apposizione del visto di conformità e dell’attestazione della congruità delle spese si applica alle comunicazioni trasmesse in via telematica all’Agenzia delle Entrate a partire dal 12 novembre 2021 (Resto al Sud)

a cura di Antonella Donati. Ho firmato il compromesso per l'acquisto di una casa all'interno di un edifcio oggetto di demolizione e ricostruzione da parte di un'impresa. Grazie dei chiarimenti (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr