Indennità una tantum e NASpI: le istruzioni dell'INPS

Indennità una tantum e NASpI: le istruzioni dell'INPS
Ipsoa ECONOMIA

L’indennità una tantum. Il decreto-legge 22 marzo 2021, n. 41 o decreto Sostegni ha previsto, a favore dei soggetti che ne hanno già beneficiato nel 2020, l’erogazione una tantum di un’ulteriore indennità di importo pari a 2.400 euro

Inoltre, la circolare reca le novità introdotte dal decreto Sostegni in materia di indennità di disoccupazione NASpI, con specifico riferimento alla semplificazione dei requisiti di accesso alla stessa. (Ipsoa)

Su altri media

Il Governo Draghi al lavoro sul Decreto Sostegni bis, il secondo provvedimento sugli aiuti economici legati all’epidemia dal momento dell’insediamento. Proroga Naspi Rem: cosa c’è nel Decreto Sostegni bis? (The Wam.net)

L’Inps chiarisce che - come già precisato nella circolare n. 94 del 2015 in materia di indennità Naspi - per evento di disoccupazione si intende «l'evento di cessazione involontaria del rapporto di lavoro che ha comportato lo stato di disoccupazione». (Il Sole 24 ORE)

Disoccupazione Naspi: riesame domande e nuovi requisiti 2021. Chiarimenti INPS

Il decreto non prevede infatti in contemporanea una deroga alla scadenza dei termini per la presentazione della domanda di Naspi e neanche INPS vi fa riferimento nella circolare Il nuovo requisito vale dal 1° gennaio al 31 dicembre 2021. (Money.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr