Agenzia delle Entrate, c’è una novità importante per le cartelle di pagamento: tutti i dettagli

Thesocialpost.it ECONOMIA

Con l’introduzione del nuovo modello è stata anche eliminata la quota all’1% delle somme iscritte a ruolo per le ipotesi di riscossione spontanea.

Con il nuovo provvedimento dell’Agenzia delle Entrate sono in arrivo importanti novità in tema di cartelle di pagamento.

La data a cui si applica il nuovo modello è infatti relativa, come detto, all’affidamento dei carichi agli agenti di riscossione

Economia. (Thesocialpost.it)

Su altri media

Via anche l'1% delle somme iscritte a ruolo caricato sui debitori in caso di riscossione spontanea effettuata ai sensi dell'art. 14113/2022 pubblicato il 17 gennaio scorso, ha approvato il nuovo modello “light” che sarà utilizzato unicamente per i carichi affidati al riscossore a partire dall'1 gennaio 2022. (Italia Oggi)

Ringraziamo il ministro Patuanelli per aver concretamente dimostrato, ancora una volta, l’attenzione del Mipaaf verso un comparto che, negli scorsi anni, ha vissuto momenti non facili”. Gli allevatori di capi ovicaprini, pertanto, potranno contare su un maggiore ammontare di risorse rispetto al passato. (Sardegna Reporter)

Ecco come il Fisco si adegua alla legge di Bilancio. Nel dettaglio, le cartelle esattoriali dal 2022 sono più leggere per tutti i debitori proprio per i carichi affidati a partire dal corrente anno. Cartelle esattoriali 2022 più leggere per tutti i debitori. (InvestireOggi.it)

Autore: Redazione. Novità in arrivo per il pagamento delle cartelle esattoriali nel 2022. L’Agenzia delle Entrate, infatti, ha da poco approvato il nuovo modello di cartella di pagamento per i carichi affidati all’Agente della riscossione a partire dal 1° gennaio 2022. (idealista.it/news)

L’agenzia delle entrate ha approvato il nuovo modello “light” che sarà utilizzato unicamente per i carichi affidati al riscossore a partire dall’1 gennaio 2022. Per quelli affidati entro il 2021 continueranno ad essere caricati sui debitori oneri ed interessi. (Italia Oggi)

Non solo: viene “eliminata anche la quota pari all’1% delle somme iscritte a ruolo per le ipotesi di riscossione spontanea”, prosegue l’Agenzia delle Entrate. Questi sconti sono possibili perché le somme – come previsto dalla legge di Bilancio 2022 – graveranno sul bilancio dello Stato. (FIRSTonline)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr