Caro-bollette, in arrivo altri 300 milioni. Faro sulle tutele per energivori e fasce deboli

Il Sole 24 ORE ECONOMIA

Con un numero di beneficiari, per effetto dell’avvio dell’erogazione automatica del bonus, stimato in oltre 2,6 milioni di famiglie.

Pena il pericolo che, agli aumenti legati ai prezzi delle commodity, si aggiungano anche quelli causati dal ripristino delle voci che finanziano attività di interesse generale per il sistema elettrico.

Un numero destinato, quindi, ad aumentare se il livello dell’Isee fosse rivisto anche per tener conto dei nuovi poveri causati dalla pandemia e per non vanificare gli effetti di ridistribuzione sulle fasce economicamente più deboli collegati alla manovra sull’Irpef. (Il Sole 24 ORE)

Se ne è parlato anche su altri giornali

I giacimenti italiani assicuravano poco meno di 20 miliardi di metri cubi all’anno all’inizio del secolo, poi il loro contributo è sceso sotto i tredici miliardi nel 2004 e si è fermato a quattro miliardi di metri cubi l’anno scorso (secondo i dati del ministero dello Sviluppo economico). (Corriere della Sera)

Le bollette luce e gas non sono fisse ma vengono ricalcolate con cadenza trimestrale in base ai costi periodici delle materie prime, che risultano a loro volta variabili Bollette luce e gas, bocciata una proposta per nuovi fondi. (INRAN)

Le cause sono ricorrenti: la ripresa delle produzioni in tutto il mondo, bassi stoccaggi del gas, consumismo energivoro sconsiderato della Cina e la Russia che centellina le sue forniture. La transizione può farsi traino della ripartenza solo se nessuno verrà lasciato indietro, solo se il lavoro, i lavoratori e i cittadini saranno accompagnati e tutelati nel percorso della riconversione ambientale dell’economia. (Il Sussidiario.net)

Il piano del governo per ridurre il costo delle bollette: quanto si potrebbe risparmiare Il governo riflette su come utilizzare i 3 miliardi a bilancio per il taglio delle bollette, si potrebbe aumentare la platea di famiglie che ricevono il bonus. (Fanpage)

Indagine Ipsos per Legambiente: per il 77% degli intervistati l'energia solare è la migliore per una produzione su larga scala. Gli italiani hanno sempre più familiarità con la sostenibilità. E sul rincaro delle bollette, la colpa è a carico dei produttori di combustibili fossili. (LaPresse)

Per le famiglie, secondo il sole24ore, all’orizzonte si intravede una stangata da oltre mille euro. Leggi anche: Bollette, attenzione all’Imu: cosa succede. Per quanto riguarda gli aumenti, sono stati effettuati dei calcoli medi per le famiglie italiane. (Consumatore.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr