34enne ricoverata al San Martino con bassi livelli di piastrine: era stata vaccinata con Astrazenca il 27 maggio

34enne ricoverata al San Martino con bassi livelli di piastrine: era stata vaccinata con Astrazenca il 27 maggio
SanremoNews.it INTERNO

Una 34enne savonese si trova sotto osservazione presso l’Ospedale Policlinico San Martino, è stata vaccinata lo scorso 27 maggio con la prima dose di Astrazeneca.

Per verificare la causa del basso livello di piastrine nel sangue ed evitare comunque un aggravamento delle sue condizioni, è stata avviata la terapia e sono in corso ulteriori esami.

Dai primi esami effettuati in Pronto soccorso, è emerso un livello basso di piastrine nel sangue. (SanremoNews.it)

Ne parlano anche altri giornali

Dai primi esami effettuati in Pronto soccorso, è emerso un livello basso di piastrine nel sangue. Per verificare la causa del basso livello di piastrine nel sangue ed evitare comunque un aggravamento delle sue condizioni, è stata avviata la terapia e sono in corso ulteriori esami (IMPERIAPOST)

"La donna, savonese, mentre si trovava al lavoro nel Tigullio ha avvertito un forte mal di testa e si è recata autonomamente presso l'Ospedale Policlinico San Martino" spiega la nota. Secondo quanto riferito dagli specialisti del Policlinico San Martino, "la paziente è cosciente, perfettamente collaborante e non presenta sintomatologia associabile ad una trombosi (Telenord)

Non presenta sintomatologia associabile ad una trombosi. Una 34enne di Savona è ricoverata all'ospedale San Martino. Dai primi esami effettuati è emerso un livello basso di piastrine nel sangue ma sono in corso ulteriori accertamentii. (GenovaToday)

Astrazeneca, donna di 37 anni ricoverata a Genova dopo la prima dose del vaccino: «Forte mal di testa, livello basso di piastrine»

"La donna, savonese, mentre si trovava al lavoro nel Tigullio ha avvertito un forte mal di testa e si è recata autonomamente presso l'Ospedale Policlinico San Martino" spiega la nota. La donna ha riferito di essere stata vaccinata ad Alassio (Savona) il 27 maggio scorso con la prima dose di Astrazeneca (La Repubblica)

Nella notte è stata riscontrata la presenza di trombi nella parte venosa del circolo epatico, e la donna è stata sottoposta a trattamento di fibrinolisi “con buoni risultati”, come fa sapere il San Martino (GenovaToday)

Secondo quanto riferito dagli specialisti del Policlinico San Martino, «la paziente è cosciente, perfettamente collaborante e non presenta sintomatologia associabile ad una trombosi La donna ha riferito di essere stata vaccinata ad Alassio (Savona) il 27 maggio scorso con la prima dose di Astrazeneca (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr