Inchiesta al Comune: tutto è partito dalle denunce dell'ex consigliere Ventura

Salernonotizie.it INTERNO

Stampa. L’inchiesta giudiziaria che ha generato una vera e propria bufera al Comune di Salerno è partita in qualche modo dalle denunce alla magistratura fatte dall’ormai ex consigliere Comunale Giuseppe “Peppe” Ventura.

Ventura era entrato nel 2016 a Palazzo di Città tra le fila della maggioranza, essendo stato eletto nella lista Davvero Verdi, e ne è uscito una settimana fa dagli scranni dell’opposizione. (Salernonotizie.it)

Su altri giornali

Sono stato segretario del Pds nel ‘96, lui doveva essere molto giovane. Ma questo disegno, se dovesse essere confermato, potrebbe essere la spia di un atteggiamento più diffuso» (Corriere del Mezzogiorno)

Si legge in una nota diffusa dall'avvocato Cecchino Cacciatore legale del primo cittadino di Salerno, Vincenzo Napoli. L’accusa riguarderebbe un suo presunto coinvolgimento per l’affidamento di un servizio di lavaggio delle strade. (la Città di Salerno)

Il primo perché avrei precluso la possibilità alle candidate e ai candidati di avere possibilità di essere eletti al posto mio. Lotteremo fino a quando la Calabria non si sarà totalmente liberata dalla malapolitica e dal malaffare. (Corriere di Lamezia)

Inchiesta Salerno, l’accusa: in Piazza Libertà la vigilanza 2 ore al giorno costa 6mila euro al mese Un appalto di vigilanza da 18mila euro per 3 mesi sul cantiere di Piazza della Libertà, per coprire tutto l’arco della giornata, ma sul posto veniva impiegato un solo dipendente per 2 ore al giorno, oltre ai due titolari di società. (Fanpage.it)

Inchiesta Salerno, De Magistris contro De Luca: “Arrestano suo fedelissimo e per lui va tutto bene” L’ex sindaco di Napoli Luigi De Magistris contro il governatore Vincenzo De Luca: “Arrestano un suo fedelissimo per reati gravissimi, il consigliere regionale Nino Savastano, ma per il Presidente della Regione Vincenzo De Luca va tutto bene. (Fanpage.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr