Maxi operazione antidroga, decine di arresti per lo spaccio a Giostra

Maxi operazione antidroga, decine di arresti per lo spaccio a Giostra
MessinaToday INTERNO

Assai significativa, circa la imponenza dell’organizzazione criminale si palesa poi la definizione data dal collaboratore di giustizia Giuseppe Minardi: “la Scampia di Messina”!!!

Un’associazione, quest’ultima, che, peraltro, poteva contare sulla disponibilità di armi da utilizzare per assicurare un efficace controllo del territorio e del mercato dello spaccio.

All’attività ha anche collaborato personale dei Commissariati di Pubblica Sicurezza Distaccati e Sezionali della Provincia di Messina, della D. (MessinaToday)

Su altri media

nonché il sequestro di immobili (appartamenti e garage-cantine), autoveicoli, motoveicoli e altre utilità economiche. (Stretto web)

Il provvedimento cautelare dispone la misura della custodia in carcere per 26 indagati, quella degli arresti domiciliari per 13 soggetti e quella dell’obbligo di presentazione alla P.G. A testimoniare l’imponenza dell’organizzazione criminale è la definizione data da un collaboratore di giustizia: “la Scampia di Messina”. (Messina in diretta)

Gli odierni arrestati Vittorio Stracuzzi e Girolamo Stracuzzi erano, poi, responsabili dell’attività di spaccio nello stabile “C”, mentre Antonino Stracuzzi e Antonino Arrigo erano “referenti” per lo stabile “B”. (Gazzetta del Sud - Edizione Messina)

Messina, droga e sparatorie, eseguiti nel corso della notte 39 arresti

nonché il sequestro di immobili (appartamenti e garage-cantine), autoveicoli, motoveicoli e altre utilità economiche Circa 350 poliziotti per eseguire gli arresti e i sequestri patrimoniali. (Lettera Emme)

L’operazione, denominata “Market Place”, condotta dalla Squadra Mobile della Questura di Messina e coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Messina ha consentito di accertate l’ operatività di due distinte associazioni per delinquere capaci di movimentare grosse quantità di vari tipi di sostanze stupefacenti (cocaina, marijuana, hashish e skunk) e di gestire una capillare distribuzione delle droghe, attraverso numerosi pusher, sia nell’area metropolitana della città dello Stretto che in Provincia. (Sicilians)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr