Generali, patto sale al 12,3%: Fondazione Crt entra con 1,232%

LaPresse ECONOMIA

Milano, 18 set.

È quanto si legge in una nota del Gruppo assicurativo

(LaPresse) – Il Gruppo Generali comunica l’adesione Fondazione Crt con la sua quota del 1,232% al patto parasociale che così raggiunge quota 195.011.229 azioni ordinarie di Assicurazioni Generali, pari al 12,334% del capitale sociale rappresentato da azioni aventi diritto di voto.

(LaPresse)

Su altri media

Milano, 18 set. Così il presidente Giovanni Quaglia, commentando l’adesione della Fondazione al Patto con l’1,232% del capitale, come riportato nell’estratto del patto aggiornato a oggi (LaPresse)

e Finced Srl (società del gruppo Caltagirone) hanno infatti incrementato le rispettive partecipazioni in Generali, conferendo così al patto le nuove azioni. Ne da conto un aggiornamento, stipulato il 10 settembre, fornito dalle società del gruppo Caltagirone e da Delfin (la holding lussemburghese di Leonardo Del Vecchio). (Milano Finanza)

Le informazioni sul patto sono visibili sul sito internet delle Generali. Il patto, che ha efficacia immediata, decadrà infatti alla fine dell’assemblea. (Corriere della Sera)

Oggi intanto scadeva il termine per esercizio delle ultime opzioni che nel luglio scorso Caltagirone ha acceso su Mediobanca. La struttura finanziaria dell'operazione prevedeva però finestre di acquisto tra agosto e settembre, l'ultima delle quali per l'appunto si chiuderà oggi. (Milano Finanza)

Lo scorso 10 settembre, Delfin e le società del gruppo Caltagirone hanno stipulato un patto parasociale avente ad oggetto la totalità delle azioni di Generali detenute, con cui le parti hanno convenuto di consultarsi al fine di meglio ponderare i rispettivi interessi rispetto a una più profittevole ed efficace gestione di Generali, "improntata alla modernizzazione tecnologica dell’attività caratteristica, al posizionamento strategico dell’impresa, nonché alla sua crescita in una logica di mercato aperta, trasparente e contendibile" Lo scorso 14 settembre Quarta Iberica, Mantegna ‘87 e Finced, tutte società del gruppo Caltagirone, hanno comunicato a Delfin di aver incrementato le rispettive partecipazioni in Generali, conferendo così al patto tale maggior numero di azioni. (Finanzaonline.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr