Meloni insultata, prof senza stipendio per 3 mesi

Meloni insultata, prof senza stipendio per 3 mesi
QUOTIDIANO.NET INTERNO

Mentre il consiglio di disciplina valuterà il caso, ho disposto la sospensione immediata delle attività didattiche per il professor Gozzini".

Van Straten è l’altro protagonista della trasmissione di Controradio in cui Giovanni Gozzini ha lanciato le sue offese

Ho comunicato la mia decisione al professor Gozzini tramite pec, con lui ho parlato a caldo, appena ho saputo cosa era successo.

di Pino Di Blasio "Mi sono preso l’onere di una proposta di sanzione nei confronti del professor Giovanni Gozzini, che ho già girato al collegio di discplina. (QUOTIDIANO.NET)

La notizia riportata su altre testate

Lo rende noto lo stesso Ateneo che ha intanto sospeso «cautelativamente dalle attività didattiche» Gozzini «in attesa della pronuncia del Collegio di disciplina dell'Ateneo, che si riunirà nei prossimi giorni». (Il Mattino)

Lo dice Giovanni Gozzini, il professore di Storia dell’università di Siena, al centro della bufera dopo le sue frasi in radio contro Giorgia Meloni, leader di Fdi. “Quello che dovevo dire l’ho detto, non volevo offendere in quel modo, ora starò il più silenzioso possibile, meglio che io stia zitto – assicura il docente. (RadioSienaTv)

SPILLO/ Se il caso Gozzini-Meloni incrocia la riforma della giustizia

Ora è necessario attendere la pronuncia del Collegio di disciplina, che si riunirà nei prossimi giorni per la decisione finale, ma " il professor Gozzini è stato sospeso cautelativamente dall'attività didattica " Gli insulti in radio a Giorgia Meloni hanno avuto conseguenze per Giovanni Gozzini, professore di storia e storico dell'Università di Siena. (ilGiornale.it)

Nessuna “riforma della giustizia”, nessuna ricostruzione della fiducia dei cittadini nella loro magistratura sembra possibile fino a che la cronaca suggerirà interrogativi del genere La Polizia postale è stata incaricata di identificare gli autori dell’hate speech contro Segre. (Il Sussidiario.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr