I teatri del Friuli Venezia Giulia si accendono di luce e di speranze: «I luoghi di cultura meritano di ripartire»

I teatri del Friuli Venezia Giulia si accendono di luce e di speranze: «I luoghi di cultura meritano di ripartire»
Il Piccolo ECONOMIA

Proprio come sta succedendo in questi giorni nei musei».«Se non saremo i primi in Europa, saremo i secondi, i terzi.

È un segnale di luce: quello che può guidare i teatri verso l'uscita dal tunnel della inattività.

A giugno lo abbiamo visto: contingentati quanto a numeri, igienizzati in ogni spazio, i teatri sono luoghi sicuri.

Lunedì 22 febbraio, nell'Italia degli ottomila comuni e degli ottomila teatri, le luci delle sale, dei foyer, dei camerini si sono riaccese. (Il Piccolo)

Su altre fonti

La regione dal 10 di febbraio ha dato avvio alla campagna vaccinale per gli Over 80, peccato che le persone Over 90 non siano ancora state chiamate da nessuno". "Chiediamo notizie chiare e certe sul piano vaccinale in città: abbiamo ricevuto numerose segnalazioni da cittadini e letto sui quotidiani di grandi problematiche in fase di prenotazione del vaccino. (Il Friuli)

Divide l'obbligo di vaccinazione nelle rsa. Soluzione che non sposta il problema secondo i gestori, perplessi anche sulla lettura di Asugi dei dati sulle vaccinazioni tra gli operatori sanitari delle strutture, oggi al 34%. (TGR – Rai)

In pochi casi sono state segnalate reazioni di tipo “allergiche” con la comparsa di orticaria dopo 4-5 giorni dalla prima dose. Gli assistiti dovranno essere muniti di impegnativa per “Visita Dermatologica Covid Vax” con codice U (entro 24 ore) tramite prenotazione CUP. (Il Friuli)

Riccardi: "Ok al vaccino Astrazeneca per gli under 65, la campagna vaccinale del Fvg verrà rimodulata"

La differenza, alla fine, la fa sempre il metro di paragone scelto per definire l’andamento di un piano o un programma. La regione, quindi, rappresenta il secondo territorio maggiormente fornito – dopo la Provincia di Bolzano – in proporzione alla popolazione con un valore di 9 mila 625 dosi ogni 100 mila abitanti. (Il Messaggero Veneto)

Lo ha annunciato il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, evidenziando che, secondo quanto comunicato alla Regione da una nota ministeriale, la decisione è stata presa "sulla base di nuove evidenze scientifiche che riportano stime di efficacia del vaccino superiori a quelle precedentemente riportate, e dati di immunogenicità in soggetti di età superiore ai 55 anni, nonché nuove raccomandazioni internazionali tra cui il parere dell'Organizzazione mondiale della sanità. (Il Piccolo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr