Termini Imerese, Cefalù, Caccamo e Lascari restano in 'zona rossa' fino al 5 maggio. Palermo non è più in lockdown

Termini Imerese, Cefalù, Caccamo e Lascari restano in 'zona rossa' fino al 5 maggio. Palermo non è più in lockdown
Esperonews INTERNO

Con lo stesso provvedimento - da venerdì 30 aprile a mercoledì 12 maggio - è stata disposta, invece (viste le relazioni delle rispettive Asp e sentiti i sindaci), la "zona rossa" per Tortorici e Tusa, nel Messinese e Serradifalco, in provincia di Caltanissetta

Per questa ragione l'autorità sanitaria ha ritenuto di escludere il rinnovo delle restrizioni, che invece devono essere reiterate o prorogate, per 24 Comuni, fino a mercoledì 5 maggio. (Esperonews)

Se ne è parlato anche su altri media

Per questa ragione l’autorità sanitaria ha ritenuto di escludere il rinnovo delle restrizioni, che invece devono essere reiterate o prorogate, per 24 Comuni, fino a mercoledì 5 maggio. Lo ha deciso il presidente della Regione Nello Musumeci, dopo aver preso atto della relazione delle autorità sanitarie provinciali. (TeleNicosia)

Secondo il bollettino diffuso dal ministero della Salute, in Sicilia si registrano 1.069 nuovi positivi su 20.169 tamponi effettuati. Nelle ultime 24 ore sono 13 i pazienti che hanno perso la vita a causa del Covid-19. (La Repubblica)

Con lo stesso provvedimento – da venerdì 30 aprile a mercoledì 12 maggio – è stata disposta, invece (viste le relazioni delle rispettive Asp e sentiti i sindaci), la “zona rossa” per Tortorici e Tusa, nel Messinese e Serradifalco, in provincia di Caltanissetta Gli ultimi dati rilevati dall’Asp, nonostante il dato dei contagi rimanga ancora elevato, hanno infatti evidenziato un miglioramento rispetto alla precedente settimana di riferimento. (Stretto web)

Covid: da domani Palermo in ''arancione'', restano in ''rosso'' 24 Comuni

È consentita, senza limiti di orario, anche la consumazione di cibi e bevande all’interno degli alberghi e delle altre attività ricettive, per i soli clienti ivi alloggiati Boccata d’ossigeno per negozi, parrucchieri e barbieri, ma resta comunque vietato consumare cibi e bevande all’interno dei locali. (Younipa - il blog dell'Università degli Studi di Palermo)

Con lo stesso provvedimento – da venerdì 30 aprile a mercoledì 12 maggio – è stata disposta, invece (viste le relazioni delle rispettive Asp e sentiti i sindaci), la “zona rossa” per Tortorici e Tusa, nel Messinese e Serradifalco, in provincia di Caltanissetta Lo ha deciso il presidente della Regione Nello Musumeci, dopo aver preso atto della relazione delle autorità sanitarie provinciali. (Alqamah)

Con lo stesso provvedimento - da venerdì 30 aprile a mercoledì 12 maggio - è stata disposta, invece (viste le relazioni delle rispettive Asp e sentiti i sindaci), la ''zona rossa'' per Tortorici e Tusa, nel Messinese e Serradifalco, in provincia di Caltanissetta (Monreale News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr