La guerra degli archeologi infiamma Pompei Dimissioni pesanti contro il direttore tedesco

La guerra degli archeologi infiamma Pompei Dimissioni pesanti contro il direttore tedesco
Altri dettagli:
QUOTIDIANO.NET INTERNO

Secondo i due dimissionari "le competenze del neo direttore non sono adeguate per il recupero delle pitture pompeiane"

Ora che il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, gli ha dato le chiavi del Parco Archeologico di Pompei come nuovo direttore, l’esuberante tedescone ha già tirato fuori idee che fanno venire il mal di testa ai parrucconi.

Lo scorso anno ha sposato Katharina, da cui ha avuto due figli e abita a Montesanto, quartiere di Napoli (QUOTIDIANO.NET)

Su altre fonti

Intanto la Campania è tornata in zona arancione, anche Paestum e Pompei dovranno di nuovo chiudere i loro cancelli LEGGI ANCHE Si confessa e restituisce 200 monete antiche rubate nell'area archeologica di Paestum. (Il Mattino)

(Adnkronos). "Pompei è una storia di rinascita e riscatto e oggi è un modello per tutta Europa per la capacità di spesa dei fondi europei e per l'accoglienza. Così il ministro della Cultura, Dario Franceschini, nell'annunciare la nomina del nuovo direttore del parco Archeologico di Pompei, Gabriel Zuchtriegel. (Adnkronos)

Osanna: «Zuchtriegel è titolato per il ruolo, è giusto aprire alle nuove generazioni»

Da novembre 2015 dirige il Parco archeologico di Paestum, al quale nel 2020 si è aggiunto il sito di Velia, ambedue iscritti nella lista del patrimonio UNESCO Il nuovo direttore di Pompei - Gabriel Zuchtriegel, nato nel 1981, ha studiato archeologia classica, preistoria e filologia greca a Berlino, Roma e Bonn, dove nel 2010 ha concluso un dottorato di ricerca sul sito laziale di Gabii nei pressi di Roma. (StileTV)

L’ex direttore del Parco Archeologico di Pompei smonta subito tutte le polemiche sul suo successore. Zuchtriegel ha un curriculum scientifico eccellente, a Paestum ha fatto benissimo e a Pompei assicurerà una gestione del sito in piena continuità con quanto fatto da me in questi ultimi anni per il grande progetto». (Stylo24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr