Covid Italia, oggi 17.221 contagi e 487 morti: bollettino 8 aprile

Covid Italia, oggi 17.221 contagi e 487 morti: bollettino 8 aprile
Adnkronos SALUTE

VENETO - Sono 1.241 i contagi da coronavirus in Veneto oggi, 8 aprile, secondo i dati del bollettino anticipati dal governatore Luca Zaia.

I DATI DELLE REGIONI. LOMBARDIA - Sono 2.537 i nuovi casi positivi al coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Lombardia, di cui 145 'debolmente positivi'.

EMILIA ROMAGNA - Sono 1.075 i nuovi contagi da coronavirus in Emilia Romagna secondo il bollettino di oggi, 8 aprile. (Adnkronos)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Il numero di contagiati sale a 3.717.602, stando all’ultimo bollettino del ministero della Salute e della Protezione civile. Gli attualmente positivi oggi sono 544.330 (ieri 547.837, -3.507). (Open)

Il bilancio aggiornato ad oggi in Italia è di:. 3.717.602 casi totali. . 112.861 morti. 3.060.411 guariti. I pazienti attualmente positivi al Covid-19 in Italia sono 544.330 così suddivisi:. 28.851 (-465) ricoverati in ospedale ( 5,30 % ). (MeteoWeb)

Con 362.162 test molecolari e antigenici effettuati, il tasso di positività torna a salire, passando dal 4% al 4,75%. Sono 17.221 i nuovi contagi da coronavirus accertati nel nostro Paese, in aumento rispetto ai 13mila di ieri. (Il Fatto Quotidiano)

Covid, il sindaco Cacioli: "Contagi e decessi, serve ancora la massima attenzione da parte di tutti"

La circolare inviata dal ministero della Salute alle Regioni, istituzioni ed associazioni, ribadisce che il vaccino Vaxzevria di AstraZeneca è approvato dai 18 anni d’età. Nella giornata di ieri si erano registrate 13.708 nuove positività mentre il bollettino di oggi, giovedì 8 aprile, ci mostra che ad aver contratto il virus sono 17.221 persone. (Inews24)

Oggi i nuovi casi sono 17.221, oltre 3.500 più di ieri. Cala di 20 unità il numero dei ricoveri in terapia intensiva, così come i ricoveri (-465) (TG La7)

Sono persone che non abitano nel nostro comune, ma che comunque vivono qui vicino a noi, sono persone conosciute nella nostra comunità", sottolinea Cacioli, che ribadisce l'appello alla massima attenzione (Valdarnopost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr