Covid-19, studio mostra calo efficacia vaccino Moderna, a sostegno uso richiamo

Yahoo Finanza ECONOMIA

L'1 settembre Moderna ha inviato alla Fda statunitense la richiesta per l'autorizzazione all'uso delle dosi di richiamo

(Reuters) - I nuovi dati tratti da un'ampia sperimentazione del vaccino anti-Covid di Moderna mostrano che l'efficacia cala con il passare del tempo, risultato questo a sostegno dell'uso di dosi di richiamo.

Diversi studi recenti hanno indicato che il vaccino Moderna potrebbe avere un vantaggio rispetto alla dose sviluppata da Pfizer e dalla società tedesca BioNTech SE, rispetto al mantenimento dell'efficacia nel corso del tempo. (Yahoo Finanza)

Ne parlano anche altre testate

Diversi studi recenti hanno indicato che il vaccino Moderna potrebbe avere un vantaggio rispetto alla dose sviluppata da Pfizer e dalla società tedesca BioNTech SE, rispetto al mantenimento dell'efficacia nel corso del tempo. (Notizie - MSN Italia)

La differenza principale tra i due vaccini mRna è rappresentata dal calo della protezione della vaccinazione completa Pfizer dopo circa 4 mesi. Su questo aspetto potrebbero influire diversi fattori, compreso il periodo che separa le due somministrazioni: 3 settimane per il vaccino Pfizer, 4 per il vaccino Moderna (Cosenza Channel)

Servirà dunque una terza dose per mantenere alti i livelli di protezione. (Quotidiano Sanità)

Pfizer e Moderna: come operare in Borsa secondo l’analisi tecnica. Le azioni Pfizer e Moderna sono da comprare o da vendere in Borsa? Per quanto riguarda le azioni Moderna, il quadro tecnico appare ancora impostato al rialzo nonostante i prezzi abbiano di recente fallito un nuovo massimo assoluto (Investire.biz)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr